20 Gennaio 2021

TicketOne, Consumerismo: lesi diritti degli utenti, ma la multa è insufficiente

Dall’indagine dell’Antitrust è emersa una totale mancanza di concorrenza tra operatori del settore degli eventi dal vivo

Per anni gli utenti hanno pagato biglietti più salati a causa della mancanza di concorrenza tra operatori del settore

Insufficiente la multa di  milioni di euro

Insufficiente per i consumatori la multa da 10 milioni di euro inflitta dall’Antitrust a TicketOne per abuso di posizione dominante. Lo afferma Consumerismo No Profit (www.consumerismo.it), associazione dei consumatori che assiste i cittadini danneggiati dai comportamenti scorretti degli operatori economici.

L’indagine dell’Antitrust

Dall’indagine dell’Antitrust è emersa una totale mancanza di concorrenza tra operatori del settore degli eventi dal vivo, attraverso condotte illecite tese ad escludere dal mercato altri soggetti – spiega Consumerismo. Da un lato quindi i consumatori sono stati privati della possibilità di scelta tra i diversi operatori di ticketing, dall’altro hanno pagato per anni prezzi dei biglietti più elevati proprio a causa della posizione dominante accertata dall’Antitrust.

«Una situazione che ha prodotto un danno economico enorme alla categoria degli utenti, e per la quale una sanzione da 10 milioni di euro appare insufficiente, considerati gli enormi guadagni percepiti da TicketOne e l’ingiusto arricchimento della società grazie alle sue condotte scorrette» – conclude Luigi Gabriele, presidente di Consumerismo No Profit.

Fonte: Consumerismo

Ti potrebbe interessare: