9 Maggio 2015

Ruba nello stabilimento dove lavora e rivende ad un ricettatore: due denunce a Cassino

I militari della Stazione di Cassino, a conclusione di attività d’indagine, hanno denunciato due cassinati resisi responsabili di furto e ricettazione. Le indagini, svolte a seguito della denuncia di furto di parti meccaniche asportate dall’interno di un noto stabilimento del cassinate, hanno consentito di individuare un dipendente che ha trafugato il suddetto materiale dallo stabilimento e lo ha ceduto ad un ricettatore locale, che a sua volta ha provveduto a commercializzarlo su internet.

Nella mattinata odierna, gli uomini del personale operante, fingendosi clienti, hanno contattato il venditore, che dopo aver consegnato il materiale in questione, a seguito di una perquisizione locale, è stato sorpreso con altro materiale risultato, successivamente, asportato presso la stessa azienda che ne aveva sporto denuncia di furto. Nel corso dell’attività sono stati recuperati e restituiti all’avente diritto prodotti industriali per un valore complessivo di circa 5.000 euro.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
EUTANASIA - La storia di Piera Franchini

Eutanasia - Piera Franchini, a causa di una lesione al fegato ormai incurabile, andò in Svizzera per il suo suicidio assistito nel 2013.

EUTANASIA - Marco Cappato: «Caro Papa, e se sull'eutanasia il "crimine" foste voi a favorirlo?»

Eutanasia - Queste le dichiarazioni sulla propria pagina Facebook di Marco Cappato, esponente dei Radicali e dell'Associazione Luca Coscioni.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Lattoferrina Coronavirus - Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e gli altri" su Cusano Italia TV.