17 Novembre 2015

Ora tutti hanno goduto “sadicamente”, è bene ricordare la verità su Montecassino

«In questi giorni in tutto il mondo i media godono quasi sadicamente a parlare non di Montecassino bensì a descrivere le imprese, modeste e banali, di un insetto che ha avuto pure lui la fortuna rarissima di essere stato accolto nel sacro recinto del Cenobio, di averne goduto la vicinanza, essersene nutrito, averne avuto apporti e rapporti. Un vile e modesto ladruncolo di mele, il fatto di esser vissuto un istante nella Casa di San Benedetto, è divenuto un motivo quasi di onorificenza, perfino un alibi delle sue malefatte, assurto alle prime pagine della cronaca planetaria! Una specie di transfert, per cui le intraprese miserevoli di un ladruncolo di strada, solo perché consumate, proditoriamente e vilmente, in uno dei pochissimi luoghi eccelsi della umanità, debbano quasi sminuirsi, quasi identificate con il Cenobio medesimo!

Gratificante invece e edificante è rammentare che cosa è Montecassino e che cosa rappresenta. Montecassino è il primo baluardo della civiltà e della cultura occidentali; quando la Chiesa di Roma non esisteva e anzi ancora arrancava tra discordie e antipapi e violenze che troveranno finalmente l’inizio della conclusione con Gregorio VII papa benedettino (anno mille) e coi suoi successori di schiatta ciociara (Innocenzo III, ecc.) il messaggio di San Benedetto irradiato dal Sacro Monte aveva già da secoli prima letteralmente invaso e inondato l’Europa: quasi duecento anni prima del grande Gregorio VII, in tutta Europa si contavano già circa ottocento monasteri maschili e mille femminili, emanazioni di Montecassino!

E tra questi alcuni rappresentano e accompagnano la nascita e la evoluzione verso la civiltà e la cultura e l’amore per la Divinità dei rispettivi Paesi: Cluny, Fulda, Reichenau, Ettal, S.Gallo, Einsiedeln… Questo successo strepitoso e universale della parola ed esempio dell’umile monaco di Montecassino comportò che la sua ‘Regola’ divenisse il libro più letto e più conosciuto in quei tempi dopo la Bibbia. Quando si sente parlare di ‘Regola’ si pensa subito a precetti e ammonizioni noiose e pedanti. Ma la si legga e si aprirà un mondo inaspettato, non di prescrizioni e imperativi bensì di consigli e di raccomandazioni così concreti e terreni da restarne sbalorditi e si capirà anche perché, per esempio, ancora oggi, l’epoca della informatica, una delle letture commentate e discusse nei seminari e congressi di manager e di dirigenti aziendali in tutto il mondo siano certi principi e insegnamenti di San Benedetto presenti nella sua ‘Regola’.

Eppure siamo nel sesto secolo, nel periodo più oscuro e primitivo dell’Occidente, morte violenza e prevaricazione ne erano gli ingredienti. Questo monaco dunque fu un gigante di intelligenza e di senso pratico, una divina infusione, sulla cima di quel monte. Tutti gli ordini monastici più antichi sono nati e sviluppati dalle sue parole: i cistercensi, i certosini, gli olivetani, i camaldolesi…E’ S.Benedetto che ha insegnato a leggere e a scrivere alla umanità. È a Montecassino che per primo si mise in pratica ufficialmente e pubblicamente l’uso e l’impiego della parola e della scrittura che poi fu portato in tutta Europa, parecchi secoli prima che fossero scoperti i caratteri mobili della stampa: fu questo monaco umile eccezionale, amato e odiato, che impiantò una vera e propria scuola di scrittura e di lettura, già in quegli anni bui, motivo di richiamo e di studio.

Fu lui che per primo nella storia della umanità sottolineò il valore della preghiera e del colloquio personale con la divinità, fu lui per primo che promosse e divulgò il valore e il significato della istruzione, fu lui il primo anche a liberare l’uomo dalla schiavitù totale alla quale era soggiogato dagli inizi dei tempi e a predicare e a illustrare invece non solo la importanza del lavoro ma anche il suo ruolo di strumento anche esso che assieme alla preghiera e allo studio ci avvicina a Dio: e la cura della bellezza in ogni sua espressione quale cornice di ogni attività deve pure essere obbiettivo delle azioni e comportamenti. Concetti sconvolgenti quasi destabilizzanti e perfino sobillatori che scossero l’Europa dalle fondamenta e fecero dell’insegnamento di San Benedetto la pietra miliare e la guida del mondo intiero.

E il suo messaggio del lavoro quale strumento nobile e di amore di Dio e di realizzazione della propria umanità passò secoli più tardi per le mani di quell’altro riformatore cristiano che fu Giovanni Calvino che addirittura del lavoro e del successo personale di ognuno fece il segno della gratificazione di Dio e perfino della predestinazione, senza menzionare l’uso altrettanto rivoluzionario ma meno ‘cristiano’ che ne farà secoli più tardi anche quell’altro grande della umanità che fu Carlo Marx. Tutto dunque è partito da Montecassino, la prima fiamma che ha illuminato e riscaldato la umanità. Il colophon, il finalino di questo libro che è l’insegnamento di Montecassino oggi ancora più attuale e significativo, è pur sempre istruttivo rinvenirlo nella silloge apodittica dello sconosciuto brillante ermeneuta del 1800 allorchè sintetizzò il suo insegnamento, felicemente in: ora, labora et lege.

A dispetto di vicende umane negative che purtroppo accompagnano il percorso esistenziale, l’Abbazia di Montecassino è stata fino ai giorni nostri punto di riferimento e di richiamo e di ammaestramento. Certo è che molto più meriterebbe tale significativa realtà, in iniziative e proposte tali da tenere e nutrire sempre di più la fiamma originaria ma purtroppo cominciano a mancare le forze, le vocazioni diminuiscono in modo esponenziale, il numero dei monaci si assottiglia sempre di più.

A fronte di tale stato di fatto e a fronte anche di nuove emergenze che si sono abbattute ultimamente quali la perdita e lo spodestamento nel 2013 dalla secolare diocesi, la ‘promozione’ anzi la rimozione vera e propria nel 2007 di un suo amato abate della ricostruzione postbellica a arcivescovo di Gaeta, la perdita nel 2013 della facoltà consolidata e secolare ad eleggere il proprio abate da parte della comunità dei monaci, i guasti e i danni di immagine che sta provocando l’insetto ’mariuolo’ di craxiana memoria inseritosi nei gangli vitali dell’abbazia, tutto ciò è motivo di turbamento nella vita del Sacro Cenobio; epperò siamo fiduciosi che anche questo momento, sicuramente assieme alla distruzione del 1944, il peggiore e più buio della storia, sarà gradualmente superato e dimenticato, nel segno che marca il cammino di Montecassino da sempre: succisa virescit, anche se mi tagli, ho la forza di rigerminare».

Michele Santulli

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
Operazione "Le due Valli": Carabinieri di Sora in azione all'alba di stamani

Trenta militari per una poderosa spallata al mercato della droga in Valle di Comino e Valle del Liri.

Ci ha lasciato Luigi Peticca

Si è spento a Sora, presso l'Ospedale SS. Trinità.

SORA - Bonus Bici, 150 euro per chi vive nei comuni con meno di 50 mila abitanti, ecco come richiederlo

Il bonus, pari a 150 euro, potrà essere richiesto fino al 31 dicembre 2020.

Coronavirus: un nuovo caso positivo in provincia di Frosinone riscontrato presso il PS di Sora

Coronavirus - Lo ha annunciato oggi la Regione Lazio nel consueto aggiornamento quotidiano.

È venuta a mancare Francesca Fortuna

Si è spenta a Sora, presso l'Ospedale SS. Trinità.

SORA - Il punto della sitazione sul nuovo caso di Coronavirus certificato in ospedale

Coronavirus - Si tratta di una donna di 65 anni positiva a un solo reagente ed attualmente in isolamento domiciliare.

Oggi hai portato felicità e amore, benvenuto Tommaso!

Una magnifica giornata che la famiglia ha voluto condividere con tutti noi.

Ci ha lasciato Giuseppe Alati

Si è spento a Sora, presso la propria abitazione in via Carpine.

L'ex Carabiniere Reale sorano, Angelo Grossi, compie 102 anni. Tanti auguri!

Al termine del secondo conflitto mondiale fu decorato con la croce di guerra per i grandi servigi recati Paese. È stato amico dell'eroe di Fiesole, Alberto La Rocca.

SORA - Cercasi cameriere da bar

Annuncio valido fino al 6 Luglio. Contratto a tempo determinato con possibilità di trasformazione a tempo indeterminato.

On line il nuovo video-clip sull'era Covid-19 prodotto da due giovani Sorani doc per il rapper newyorkese "Necro"

Coronavirus - Lo sceneggiatore-regista Mattia Trezza, 27 anni (a sx nella foto), e il montatore-regista Stefano Mattacchione, 26enne (a dx), hanno intrapreso una proficua collaborazione con il Il rapper statunitense originario di Brooklyn.

SORA - Cercasi barista, contratto a tempo indeterminato

Possibilità di candidatura dal 06 al 08 Luglio.

CALCIO - Sora, ingaggiato Manuel De Carolis, figlio del mitico bomber Tommaso "Battaglia"

Un acquisto che ha suscitato dolci ricordi nelle menti dei tifosi bianconeri. Ingaggiata anche la giovane mezzala classe 2001 Mattia Regoli proveniente dal Ferentino.

VIS SORA: il nuovo allenatore è Giordano Maltesi

L'ex centrocampista volsco (dai piedi deliziosi) sostituisce Juan Andres Wachowicz.

CALCIO - Federico Di Stefano lascia il Sora. Il suo post sul social pieno d'amore per "Lei"

«Porterò per sempre con me ricordi indimenticabili. Ad maiora Sora»

SORA - Pedonalizzazione centro storico: la proposta di Pio Conflitti

«Se il Consiglio comunale dovesse bocciare la proposta o stravolgerla, valuteremo se organizzare un Referendum popolare cittadino su questa materia, secondo quanto disposto dall’art. 48 dello Statuto comunale di Sora».

SORA - Farmacia comunale sempre più al fianco dei cittadini: stipulata convenzione con centro anziani

Coronavirus - De Donatis-Di Ruscio: «Questa convenzione esalta il modello pubblico da noi prescelto e conferma la bontà delle nostre intenzioni, ovvero creare un presidio comunale attento alle esigenze della popolazione».

De Donatis-Di Ruscio: «Grazie a tutti coloro che hanno dato aiuto nei giorni della pandemia Covid-19»

Coronavirus - Il Sindaco e l'assessore alle poltiche sociali hanno divulgato una nota congiunta di ringraziamento a nome di tutta l’Amministrazione.

Roberto De Donatis

Roberto De Donatis - Dimensionamento scolastico, sicurezza in Via Cellaro, cantiere scuola innovativa G124 Renzo Piano, riqualificazione ex Tomassi.

45° anniversario della scomparsa di Antonio Valente. Il Prof. Mantova ricorda il genio sorano

L’Associazione Accademia del Leone, sta da tempo allestendo un Archivio-Museo a Sora, in collaborazione col Comune di Sora, che dovrebbe vedere la luce a breve.

Gianni Iacobelli

Intervista a Gianni Iacobelli, frontman della tribute band Tozzi-Morandi “Noi Capitani Coraggiosi”

Giovanni Palma

Avv. Giovanni Palma, Presidente del Sora Calcio

Messaggio del Vescovo Antonazzo al mondo del lavoro

Il Vescovo di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo affronta il tema più delicato in questo momento post pandemia.

Elena Baldassarra

Associazione culturale "Iniziativa Donne", realtà no profit molto attiva sul territorio che promuove una cultura del rispetto.

Angelo Sarra

Cantante, speaker radiofonico e doppiatore.

Ersilia Montesano

Preside dell'Istituto Comprensivo 2 di Sora.

Carenza anestisti e non solo negli ospedali di Frosinone e provincia: il punto della situazione di Loreto Marcelli

Loreto Marcelli - “Come portavoce dei cittadini e vicepresidente della commissione Sanità della Regione Lazio ritengo che le soluzioni messe in campo ad oggi non siano ancora sufficienti”.

Il M5S Sora propone di istituire il fondo "SorAiuta"

Coronavirus - Le dichiarazioni del portavoce e consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle di Sora, Fabrizio Pintori.

"Aeroporto di Roma Frosinone": costituito il comitato promotore

La struttura dovrebbe sorgere nei pressi del casello di Ferentino. Scalo pronto entro il 2024.

ASL FROSINONE - Dal 1° Luglio tornano i papà in sala parto

Asl Frosinone - Una volta accolto, l’accompagnatore riceverà istruzioni sulla necessità di rimanere a fianco della donna, senza spostarsi all’interno del reparto o dell’ospedale, dovendo osservare altresì tutte le precauzioni del caso.

"Peculato ed Induzione Indebita alla consegna di denaro": indagati due dipendenti comunali

Il provvedimento scaturisce da una complessa attività di indagine iniziata nel mese di luglio 2018.

«Nella nostra città riprende la movida serale, creando immotivati malumori». Parla il Sindaco di Isola del Liri

Massimiliano Quadrini - «Qualche piccolo raggruppamento temporaneo è naturale, ma è dovuto al passeggio delle tante persone e dei gruppi familiari che ci sono in città».

Coronavirus: il bollettino dello Spallanzani (Venerdì 03 Luglio)

Coronavirus Spallanzani - Il consueto aggiornamento sull'emergenza sanitaria in corso divulgato dall'Istituto Nazionale Malattie Infettive situato sulla Portuense.

GALATINA / FROSINONE - Il 61° e 72° Stormo dell'Aeronautica Militare insieme per brevettare nuovi piloti al servizio del Paese

Aeronautica Militare - Il Comando delle Scuole A.M./3ª Regione Aerea “laurea” gli allievi delle scuole di volo di Galatina e Frosinone. Tra loro anche i nuovi piloti di elicottero dei Vigili del Fuoco e della Capitaneria di Porto.

Arpino: manutenzione stradale sulla SR 82 "Valle del Liri", risolta annosa vicenda

Massimo Sera - «Negli anni passati la manutenzione per garantire la funzionalità dei marciapiedi è stata eseguita con i propri mezzi dal Comune di Arpino»

Fontana Liri: il candidato Vittorio Venditti incontra i cittadini

Vittorio Venditti - L' incontro avrà inizio alle ore 10:30 e si protrarrà per due ore.

Luigi Vacana

Intervista al Vicepresidente della Provincia di Frosinone.