14 Ottobre 2015

Cassino: evade dai domciliari “per fumare”

Nella mattinata di oggi, una pattuglia delle Volanti del Commissariato di Cassino, mentre stava effettuando un servizio specifico di controllo delle persone agli arresti domiciliari, nel recarsi presso l’abitazione di un pregiudicato sottoposto alla misura restrittiva della libertà personale, lo ha nota nelle adiacenze della propria abitazione.

Il trentanovenne, con precedenti per reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti, è arrivato di corsa, bagnato e trafelato, al portone d’ingresso della palazzina ma ad attenderlo trova gli operatori della Polizia di Stato. Alla richiesta dei poliziotti sul perché si trovasse fuori dal proprio domicilio l’uomo si è giustificato con la scusa del bisogno di fumarsi una sigaretta. Il trentanovenne, accompagnato negli Uffici di Polizia, è stato arrestato per il reato di evasione.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
EUTANASIA - La storia di Piera Franchini

Eutanasia - Piera Franchini, a causa di una lesione al fegato ormai incurabile, andò in Svizzera per il suo suicidio assistito nel 2013.

EUTANASIA - Marco Cappato: «Caro Papa, e se sull'eutanasia il "crimine" foste voi a favorirlo?»

Eutanasia - Queste le dichiarazioni sulla propria pagina Facebook di Marco Cappato, esponente dei Radicali e dell'Associazione Luca Coscioni.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Lattoferrina Coronavirus - Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e gli altri" su Cusano Italia TV.