15 Settembre 2013

Botte da orbi e bottigliate nella notte a Cassino: arrestati un 41enne ed un 34enne della Città Martire

La scorsa notte i carabinieri del NORM della Compagnia di Cassino, coadiuvati da personale del locale Commissariato di P.S., hanno arrestato per “rissa e lesioni personali aggravate in concorso” un 41enne e un 34enne, entrambi di Cassino. Contestualmente, hanno denunciato per gli stessi reati un 21enne e un 19enne sempre cassinati.

I quattro (gli arrestati anche in evidente stato di ubriachezza), a seguito di un’accesa discussione nata per futili motivi, hanno cominciato a litigare violentemente tra loro, picchiandosi con pugni e calci, utilizzando poi per colpirsi anche bottiglie di vetro vuote. La rissa è stata sedata dai militari operanti, che giunti sul posto e non senza difficoltà, sono riusciti a separare e bloccare i contendenti evitando l’ulteriore degenerare della situazione.

Il 41enne ed il 34enne, a seguito delle ferite riportate durante la rissa, sono stati medicati presso l’Ospedale civile e giudicati guaribili in gg. 5 e 1 s.c.. I due giovani denunciati, durante le fasi concitate della rissa, sono riusciti a dileguarsi prima dell’intervento di altri militari accorsi in aiuto, insiem ad una volante del Commissariato di Cassino. Tuttavia sono stati comunque identificati e, pertanto, denunciati. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati accompagnati presso le rispettive abitazione in regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo. 

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
EUTANASIA - La storia di Piera Franchini

Eutanasia - Piera Franchini, a causa di una lesione al fegato ormai incurabile, andò in Svizzera per il suo suicidio assistito nel 2013.

EUTANASIA - Marco Cappato: «Caro Papa, e se sull'eutanasia il "crimine" foste voi a favorirlo?»

Eutanasia - Queste le dichiarazioni sulla propria pagina Facebook di Marco Cappato, esponente dei Radicali e dell'Associazione Luca Coscioni.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Lattoferrina Coronavirus - Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e gli altri" su Cusano Italia TV.