12 Agosto 2014

Agente penitenziaria originario di Cassino suicida nel carcere di Padova

Un agente di polizia penitenziaria originario di Cassino ed in servizio a Padova, si sarebbe tolto la vita all’interno del carcere della città euganea. Stando ad alcune indiscrezioni si tratterebbe di uno degli indagati coinvolti nell’inchiesta su droga e telefonini ai detenuti del penitenziario avviata poche settimane fa dalla procura di Padova in collaborazione con la squadra mobile della polizia. L’uomo, 40 anni, era ai domiciliari e si sarebbe tagliato le vene del collo e delle braccia.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Tutti i numeri di un anno magnifico nell'intervista all'amministratore unico, dott. Ennio Mancini, ed al Direttore, Orlando Pizzuti.

SPONSOR

Il 2019 è stato l'anno delle conferme e degli obiettivi raggiunti per l'azienda che si occupa di assistenza familiare.