14 Novembre 2013

A 101 anni viene a Cassino l’ultimo reduce polacco

Si chiama Anton Mosiewic, ha 101 anni ed è forse uno degli ultimi, se non proprio l’ultimo, reduce del secondo corpo polacco della Battaglia di Montecassino. Dopo settant’anni torna a Cassino sui luoghi da dove da sopravvissuto e vincente, partì per tornare a casa, nella sua Polonia. L’occasione è la presentazione del libro “Gli eroi di Montecassino, storia dei polacchi che liberarono l’Italia” scritto dal giornalista Luciano Garibaldi, appassionato di storia che sarà presente venerdì 15 novembre p.v. presso la Sala degli Abati del Palagio Badiale di Cassino.

polacchi

“Ascoltare la testimonianza del signor Mosiewic sarà una esperienza straordinaria” ha commentato il consigliere regionale Marino Fardelli appena ha appreso la conferma dell’arrivo del reduce. Promotore della presentazione del libro la cui esistenza l’ha scoperta per caso dalle pagine di un quotidiano nazionale, il consigliere regionale Fardelli è anch’egli un appassionato di storia e in occasione del 70esimo anniversario della distruzione di Cassino e Montecassino, sta promuovendo una serie di eventi in provincia di Frosinone. “L’arrivo del capitano Miosewic e della sua signora – ha dichiarato – sarà occasione non solo per ascoltarlo nei suoi racconti che risulteranno tanto reali quanto dolorosi ed entusiasmanti allo stesso tempo, ma anche per riportare il reduce, dopo settant’anni, nei luoghi delle battaglie. Accompagnarlo e mostrargli quello che sono oggi la nostra città e l’Abbazia, sarà sicuramente un’emozione che racconteremo ai nostri figli”.

polacchi 2

La presentazione del libro, venerdì alle 17,00 presso la Curia Vescovile, darà modo agli storici Molle e De Angelis Curtis di entrare nei dettagli storici delle battaglie di Cassino e Montecassino. Racconto che sarà reso più partecipato attraverso la proiezione di documenti e la esposizione di reperti bellici e divise dell’epoca. Tra i relatori, Don Antonio Potenza monaco di Montecassino e Antonio Grazio Ferraro ex sindaco della città di Cassino, del sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone oltre allo stesso consigliere regionale Marino Fardelli: “La presentazione del libro di venerdì, rappresenterà un pomeriggio all’insegna della storia e della cultura, della rievocazione e della conoscenza di dettagli e di vicende che hanno segnato e cambiato il corso delle vite delle nostre famiglie. E la presenza del capitano Anton Miosewic che a 101 anni torna a Cassino, è una testimonianza del grande coraggio di un giovane capitano ieri e di un bisnonno oggi” ha concluso il consigliere regionale Marino Fardelli.

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
EUTANASIA - La storia di Piera Franchini

Eutanasia - Piera Franchini, a causa di una lesione al fegato ormai incurabile, andò in Svizzera per il suo suicidio assistito nel 2013.

EUTANASIA - Marco Cappato: «Caro Papa, e se sull'eutanasia il "crimine" foste voi a favorirlo?»

Eutanasia - Queste le dichiarazioni sulla propria pagina Facebook di Marco Cappato, esponente dei Radicali e dell'Associazione Luca Coscioni.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Lattoferrina Coronavirus - Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e gli altri" su Cusano Italia TV.

CORONAVIRUS - La Lattoferrina può essere utile per la prevenzione del Covid

Lattoferrina Coronavirus - La Lattoferrina ha dato ottimi risultati contro il Covid: una portentosa scoperta frutto dell'egregio lavoro di squadra condotto dalle università di Tor Vergata e La Sapienza.