16 febbraio 2012 redazione@ciociaria24.net

Virtus TSB, spazio al settore giovanile con l’intervista al dirigente responsabile Guido Grossi

Rinviata a data da destinarsi anche la partita che si sarebbe dovuta disputare a Roma sabato scorso contro il Pegaso Basket, è tempo di dar voce ad una delle componenti principali della Virtus TSB Cassino, il settore giovanile.

Ne parliamo con il dirigente responsabile Guido Grossi.

Con quale filosofia avete deciso di improntare il vostro lavoro nell’intraprendere questa ambiziosa avventura?

«La nostra società, nata la scorsa estate, ha l’obiettivo fondamentale di garantire a tutti i giovani cassinati la possibilità di fare sport e di poter imparare a giocare a pallacanestro. Essendo una società giovane, la filosofia della Virtus TSB è di crescere insieme ai prodotti del vivaio, cercando al contempo di valorizzare i talenti del nostro territorio».

Quali sono le difficoltà che avete incontrato in questi primi mesi di attività e quali, invece, i vostri migliori risultati dal punto di vista organizzativo?

«La nostra proposta non era semplice da evidenziare all’inizio della stagione. Altre realtà ben più consolidate della nostra monopolizzavano il mercato con maggiore esperienza e maggiore capacità di attrarre essendo consolidate da anni di esperienza. Proporci non era facile eppure lo abbiamo fatto. Siamo riusciti ad aprire un centro Minibasket che oggi annovera 30 unità, gestito e guidato da due istruttori di comprovata esperienza, Nadia Mentella e Agostino Terranova, che consolidano la loro leadership giorno dopo giorno con proposte ed allenamenti sempre nuovi tali da attirare l’attenzione dei giovani atleti.

L’obiettivo  in questo momento non è quello di avviare i piccoli cestisti all’agonismo, ma di consolidare l’acquisizione del loro bagaglio di fondamentali di gioco. Il minibasket è sostenuto dal nostro main sponsor, Banca Popolare del Cassinate, anche attraverso il progetto “Basket nel sociale”. Grazie al sostegno dell’Istituto di Credito presieduto dal Dottor Donato Formisano, infatti, abbiamo garantito e vogliamo garantire anche in futuro, la pratica cestistica ai piccoli atleti non in grado di pagare la quota associativa»

Oltre al minibasket, quali sono le altre realtà di cui si compone il settore giovanile della Virtus?

«Il nostro settore giovanile è costituito anche da due squadre che sono state iscritte al campionato regionale di Under 17 e Under 19. Esse sono formate da giovani ampiamente sotto età, che si misurano con squadre più blasonate e con tradizioni basate da anni di pallacanestro agonistica. In particolare l’Under 17 si sta misurando con la realtà romana mentre l’Under 19 è inserita nel girone pontino. Il nostro settore giovanile poi si arricchisce anche di una realtà femminile che si sta costituendo per il prossimo anno; saremmo orgogliosi di poter annoverare un team rosa e soprattutto di portare un torneo femminile nella Città Martire il prossimo anno».

Su cosa si basa il vostro lavoro nei confronti dei ragazzi che delle U17 e U19?

«Sono un gruppo molto affiatato e coeso, nei confronti del quale il nostro Head-Coach Mimmo Biello, oltre che occuparsi del team di punta che disputa il campionato di Serie D, sta lavorando duramente per garantire loro l’acquisizione ed il perfezionamento dei fondamentali sia dei singoli che di squadra. La previsione e l’augurio è quello di portare i ragazzi ad un livello di consapevolezza maggiore delle proprie capacità. Il processo di crescita passa necessariamente soprattutto attraverso il lavoro quotidiano che non è solo quello di programmare gli allenamenti ma anche di modificare abitudini di gioco non corrette, il giocare da soli ad esempio. Tale filosofia organizzativa  è anche la proposta che noi contiamo di garantire al gruppo dei nostri Under».

Quali saranno i prossimi appuntamenti che riguarderanno il settore giovanile?

«Sabato prossimo in occasione del match casalingo della prima squadra contro l’Albano si terrà una manifestazione del nostro settore Minibasket prima dell’incontro. Sarà l’occasione per i giovani minicestisti virtussini di mettersi in mostra e di calcare il parquet del palazzo dello sport atinate. L’appuntamento è alle 16.30 di sabato 18 febbraio per un pomeriggio di festa del basket».

Menu