1 febbraio 2013 redazione@ciociaria24.net

Virtus TSB, nel mirino c’è il Santa Rosa Viterbo. E’ il primo di due turni consecutivi tra le mura amiche del “Soriano” di Atina

Terza giornata di ritorno nel campionato di serie D laziale girone A. Sabato la Virtus Terra di San Benedetto Cassino è impegnata nel primo di due turni casalinghi consecutivi, che le daranno la concreta possibilità di proseguire un’imbattibilità che dura ormai da ben quindici turni. Al “Soriano” di Atina si presenta il Santa Rosa Viterbo, formazione che occupa il dodicesimo posto in classifica con 8 punti. Si tratta di una sfida che evoca amari ricordi in casa rossoblu, dato che nella scorsa stagione furono proprio i viterbesi ad eliminare la Virtus ai quarti di finale dei play-off.

Sarà, dunque, una gara molto insidiosa, dal momento che il Santa Rosa è una società abituata a ben altri piazzamenti in classifica ed ha voglia di cambiare le sorti di una stagione che finora le sta regalando poche soddisfazioni.
La vittoria ottenuta sette giorni fa con il Collefiorito per 58-45 ha riaperto le speranza del team di coach Tedeschi per raggiungere un posto tra i play-off. La Virtus, perciò, dovrà stare molto attenta e non dovrà illudersi di avere la vittoria già in tasca, ripensando anche alla spettacolare vittoria ottenuta all’andata per 98-65. Mercoledì Rivetti e compagni hanno iniziato la preparazione della gara, venerdì, sotto la guida di coach Vettese e del suo assistente Mastrangelo, hanno svolto la seduta di rifinitura.

I due tecnici valuteranno l’impiego dal primo minuto di Furio De Monaco che, per problemi alla schiena, è stato costretto ad un lungo stop, terminato finalmente nell’ultimo quarto dell’incontro vinto contro il Cisterna sabato scorso. La sua esperienza sarà certamente determinante nelle fase topiche dei prossimi match. Tra i virtussini il morale è alto. Le ultime convincenti prestazioni hanno fatto ricredere tutti coloro che si aspettavano un passo falso dopo alcuni match non troppo convincenti. Il team cassinate, invece, ha superato brillantemente tutte le difficoltà ed ha ripreso a vincere e convincere. L’ultimo turno a Cisterna, ha mostrato una Virtus capace di soffrire e reagire come solo una grande squadra sa fare.

A questo punto la squadra di coach Vettese deve avere un solo obiettivo: continuare il cammino tracciato e chiudere i giochi promozione in anticipo sfruttando il copioso vantaggio fin qui accumulato su Sora e Lazio. Sono otto i punti in più sulla Lazio, sei invece quelli sul Sora secondo in classifica, atteso da una facile sfida contro il fanalino di coda Pegaso. Vincere deve essere perciò l’unico imperativo per avvicinarsi al meglio al difficile incontro di sabato 9 contro l’ostico Anzio. Palla a due alle ore 19. La gara sarà diretta dagli arbitri Parisella di Terracina e Cavallo di Formia.

Menu