Virtus TSB Cassino: ventesima vittoria consecutiva in campionato!

Ci possono essere tante chiavi di lettura per questo match , ci possono essere tanti motivi che ne hanno caratterizzato la vigilia e lo svolgimento dello stesso , ci sono poi aspetti emotivi che andranno considerati nel riportare le immagini che restano nella mente dopo questa ennesima vittoria della BPC Virtus Terra di San Benedetto Cassino. Andiamo con ordine. La scorsa settimana si diceva che la Libertas non sarebbe arrivata al palasport del Soriano per una gita di piacere , e così è stato !!. La Libertas occupa , meritatamente, il quarto posto in classifica, costruito anche grazie a 5 successi nelle ultime 7 giornate, ed una delle due sconfitte è giunta soltanto lontano dalle mura amiche e dopo tempi supplementari . Onore dunque alla Libertas ed a coach Cairola che , parole sue , aveva preparato (aggiungiamo noi benissimo) il match, guardando e riguardando le prestazioni della Virtus nelle gare precedenti. E questa è la prima chiave di lettura del match. La Libertas ha lottato strenuamente mettendo in difficoltà ripetutamente la capolista. Con percentuali realizzative mostruose , realizzando 11 triple!!

La gara poi alla vigilia offriva un altro interessantissimo spunto di riflessione. Si sarebbero affrontate la miglior difesa del campionato (Libertas) ed il miglior attacco del campionato (VIRTUS TSB CASSINO).La domanda intrigante era nell’aria , quale tipo di match ne sarebbe scaturito. A bocce ferme si può dire senza ombra di smentita che abbiamo assistito ad una gara scintillante e piena di pathos. La Virtus ha rotto il muro della media punti che la Libertas garantisce agli avversari, e lo ha fatto in modo fragoroso , con un +33 che è assolutamente autoreferenziale . E questo dato la dice lunga sul potenziale offensivo della squadra di Cassino. Seconda chiave di lettura della gara .

La terza , coach Luca Vettese . Questi ha saputo far fronte alle assenze pesanti di Simone Lo Tufo , il “mago”, ed in corso d’opera di Gonzalez. Ha risposto con saggezza a situazioni ambientali non propriamente adeguate (Loughlimi in lunetta per i liberi per la prima volta solo al 38° minuto !!!), operando scelte tattiche inusuali per il team che conduce. Ed i ragazzi che allena hanno risposto in modo eccellente , dimostrando versatilità e capacità di adattamento uniche.

Quarta . La Virtus TSB Cassino . Non ci sono più parole per definire i singoli artefici di una splendida annata, ma anche stavolta si deve iniziare da un immenso De Monaco. Il campione cassinate, artefice di mille battaglie, ha regalato un’altra perla delle sue ai tifosi rossoblù. 37 di valutazione , doppia doppia , 16 rimbalzi e 23 punti , percentuali mostruose , ma soprattutto grinta e saggezza allo stato puro, regalata e dispensata lungo i 40 minuti del match che lo hanno celebrato MVP. “Diesel – bomber” Loughlimi , tartassato da una difesa asfissiante e poco penalizzata per tutta la durata dell’incontro , ha ancora una volta risposto da par suo alle attese dei tifosi virtussini con un contributo di 32 punti frutto di un incredibile 72% dal campo. Poi la luce della ribalta spetta a Maiuri. L’ultimo arrivato è stato ancora una volta decisivo , doppia cifra in fase realizzativa con un 100% dal campo , 13 punti e soprattutto 2 rimbalzi offensivi decisivi nella quarta frazione a convertire a canestro in momenti topici del match con il punteggio in bilico e con l’inerzia del match mai completamente a favore di una delle contendenti. Infine il solito apporto in cabina di regia di un inesauribile D’Acunto . Anche stasera il direttore ha orchestrato con raziocinio ed intelligenza la squadra con un cuore incredibile che lo ha portato ad essere protagonista ancora una volta ed infine Rivetti e Brambilla ,che hanno completato l’opera .

L’incontro ha avuto un equilibrio assoluto per 3 quarti . La Libertas è andata al riposo lungo in vantaggio di 3 lunghezze , 44-47. La terza frazione seppure su una falsariga di equilibrio ha visto la Virtus operare un primo allungo , 66 a 61 . Il solco si è scavato nel corso della quarta frazione e solo a 4 minuti dal termine 80 -71. Fino a quel momento Geri (24 punti per lui ed una incredibile serie di punti pesanti nei momenti topici del match) , D’Arielli e compagni avevano risposto colpo su colpo ad ogni tentativo di allungo dei padroni di casa.

La Virtus TSB CASSINO dunque ha conquistato con il cuore e la grinta, la ventesima vittoria consecutiva , in un difficile contesto storico della stagione. Infortuni ed altro non riescono a fermare la capolista ed ora il calendario alza l’asticella delle difficoltà per i cassinati. Propone infatti due trasferte consecutive da far tremare i polsi. Domenica prossima il lupo rossoblù sarà di scena a Cave. Match difficilissimo, molto complesso e poi a seguire Sora , per il big match che vale una stagione.
“Uno alla volta” così Luca Vettese al termine della gara, “..dobbiamo adesso concentrarci sulla prossima sfida , serrare i ranghi ed essere determinati e convinti che nessuno regalerà più niente a nessuno. I punti si fanno pesanti a questo punto della stagione e poi soprattutto la classifica non ha ancora espresso verdetti . Tutto è ancora in gioco salvezza, promozione e play off. Per cui attenzione…“.

Banca Popolare Cassinate VIRTUS TSB CASSINO – Libertas Roma 92 – 78

Parziali : 23-23 ; 21-24 ; 22-14 ; 26-17

BPC VIRTUS TSB CASSINO
Brambilla 2 , D’Acunto 7, Gonzalez 11 , De Monaco 23 , Saltarelli , Manzari 2 , Loughlimi 32 , Maiuri 13 , Rivetti 2 , Zapparato
All . Vettese

Libertas Roma
Furia , Carassia , Di Biagio 3, De Micco 6, Mattei , Meucci 12 , Esposito 5 , De Santis 6, Geri 24, D’Arielli 18.
All. Cairola
Arbitri : Graziani e D’Agostino
MVP : De Monaco , Loughlimi

Decimo Meridio
Ufficio Stampa Virtus TSB CASSINO

Loughlimi

Menu