22 febbraio 2013 redazione@ciociaria24.net

Virtus TSB a quattro passi dal sogno. Ma Zapparato avverte: “Guai a credere di essere arrivati”

Ancora una trasferta per la Virtus Terra di San Benedetto. La 6^ giornata di ritorno del campionato di serie D laziale vedrà i rossoblu impegnati ad Anagni, ospiti della Fortitudo, compagine di metà classifica con 16 punti. Il campionato è ormai giunto al rush finale ed i cassinati sanno bene che la promozione è ormai ad un passo. Assumendo che il Sora secondo in classifica non venga più sconfitto, mancano esattamente quattro vittorie alla conquista del campionato, che potrebbe essere festeggiato, manco a dirlo, proprio sul campo dei rivali volsci.

Anagni, Libertas, Cavese, Sora. Queste, dunque, le tappe che separano la Virtus dalla C2. Ma a quel fatidico 16 marzo, giorno in cui i virtussini disputeranno la partita della vita, mancano ancora tre settimane. Tre settimane in cui gli uomini di coach Vettese dovranno essere perfetti. «Queste squadra è stata costruita per vincere – analizza il GM Leandro Zapparato – per cui non è nel suo dna fare tatticismi. Scenderemo sul parquet sempre per ottenere la posta in palio. A Sora sarà una battaglia sportiva sia perché la Lazzarino vorrà giustamente riprendersi la rivincita dell’andata, sia perché effettivamente potremmo essere promossi in caso di vittoria. In ogni caso dobbiamo pensare a vincere le prossime tre gare. Anagni e Libertas sono squadre pericolose e in buona forma, la Cavese ha avuto una battuta d’arresto sabato scorso, ma in casa è pericolosissima. Noi non dobbiamo assolutamente credere di essere arrivati, guai a sottovalutare gli avversari».

Per preparare al meglio la gara di sabato, Rivetti e compagni si sono messi alla prova in amichevole contro un altro team che sta dominando il rispettivo campionato. La Pallacanestro Roscilli Sora, che milita in C2. Nella città volsca i rossoblu hanno disputato 4 tempi da 10 minuti ciascuno. Questi i parziali: 20-20; 14-28; 14-6; 15-16. L’andata contro i biancorossi anagnini promette decisamente bene. Un girone fa, trascinati da un supersonico Loughlimi, che realizzò 45 punti, i cassinati si imposero con il punteggio di 104-84, dando pure spettacolo. Ed anche questa volta il gruppo è motivato a ripetere lo show. L’incontro di sabato, ore 18.30, sarà diretto dagli arbitri Stefano Gadda di Roma e Stefano Biasini di Veroli.

Menu