lunedì 26 settembre 2016 redazione@cassino24.it

Violenta lite in famiglia alla periferia a Cassino: sul posto interviene la Polizia

Nel pomeriggio di ieri, verso le ore 15.00, giunge sulla linea di emergenza 113 del Commissariato di Cassino, la segnalazione di una lite violenta in una abitazione della periferia. La nota è diramata alle pattuglie presenti sul territorio. Gli Agenti, giunti sul posto, vengono contattati da una donna di 34 anni che accusa il marito di maltrattamenti.

Stando alla ricostruzione dei soggetti coinvolti e dei testimoni presenti al momento dei fatti, il tutto è scaturito dalla pericolosa caduta della figlia minore della coppia da un dondolo. Il padre avrebbe rimproverato la bambina, in modo troppo aggressivo a dire della moglie, che inizia a contestare i metodi educativi del coniuge.

Dal diverbio scaturisce una violenta lite, durante la quale l’uomo colpisce con un pugno la donna, che a sua volta sfoga la sua aggressività provocando danni con un coltello sull’arredamento della cucina. Nessuno dei presenti ha dovuto comunque far ricorso alle cure dei sanitari. La donna decide, per non incorrere in altri episodi simili, di lasciare l’abitazione con i figli minori. L’uomo invece è denunciato in stato di libertà per il reato di percosse.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA