martedì 3 novembre 2015 redazione@cassino24.it

Università di Cassino: crollo verticale degli iscritti

«L’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale negli ultimi quattro anni ha perso oltre 200 immatricolati scendendo sotto la soglia dei 1.300. Gli iscritti al primo anno del 2014/2015 sono risultati essere 1.295, ovvero un decremento del 13,4% rispetto al 2010/2011. Un dato che colloca dunque l’ateneo di casa nostra tra gli ultimi venti – e più precisamente al diciannovesimo posto – su 61 atenei».

La notizia, riportata dal quotidiano Ciociaria Editoriale Oggi, prende spunto dai dati forniti ieri da Il Sole 24 Ore. Cassino, si legge nell’articolo, «È tra le peggiori venti in Italia per emorragia di iscritti al primo anno. Fa peggio del dato nazionale ma è in linea con gli atenei del sud che perdono il 14,5%».

Ora si spera nel nuovo rettore, Giovanni Betta, noto docente della Facoltà di Ingegneria appena eletto alla guida dell’ateneo e successore di Ciro Attaianese, altro docente di ingegneria. Secondo Betta i numeri de Il Sole sono in linea con il dato generale e soprattutto «Cassino è al top nel centro-sud».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA