domenica 6 settembre 2015 redazione@cassino24.it

Una volta gli agricoltori ciociari erano famosi per i prodotti enogastronomici…

Ancora una coltivazione di cannabis scoperta dai Carabinieri. Oramai non si contano più nel nostro territorio i nuovi contadini dal pollice verde “particolare”. Di seguito la ricostruzione dei fatti inerente a quanto accaduto vicino Cassino.

A Sant’Elia Fiumerapido, i militari della Compagnia di Cassino, in esecuzione di predisposti servizi di avvistamento e controllo di terreni posti nelle adiacenze di centri abitati, di proprietà di soggetti di interesse operativo, hanno arrestato un 43enne del luogo, responsabile del reato di “coltivazione e detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti”.

canne

I militari, a seguito di una perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto su un terreno prospiciente all’abitazione di proprietà dell’arrestato e celate all’interno di un orto ben coltivato, n. 22 piante di “cannabis indica”, dell’altezza media di circa 1, 90 mt ed in pieno stato di florescenza.

canne2

All’interno dell’abitazione , inoltre, venivano rinvenuti nr. 532 semi della stessa pianta, un trita foglie in plastica e grammi 34 circa di foglie di “marijuana” già essiccate e tritate, pronte per essere cedute. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. L’arrestato, ad espletate formalità di rito e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato ristretto in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA