Torna “L’atleta di Cassino”. Marino Fardelli: “Fondamentale la sinergia tra università e città”

Mancano poco più di dieci giorni all’arrivo a Cassino dell’esemplare originale dell’Eroe di Cassino, la statua risalente al I sec. a C e conservata nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Esprime grande soddisfazione per l’evento il consigliere regionale Marino Fardelli il quale già un anno fa, in occasione dei campionati universitari sportivi “Messina 2012” suggerì al rettore dell’Università di Cassino Ciro Attanaiese l’idea di riportare in città la scultura.

“E’ una grande soddisfazione per la città di Cassino riavere, anche se solo per un anno, una scultura di così grande valore. Così come avevo suggerito un anno fa a Tindari in occasione dei Cnu di Messina al Rettore, il ritorno della scultura a Cassino, costituisce un motivo di grande orgoglio per la storia e per la cultura della città” ha detto Marino Fardelli. “Un vivo ringraziamento al Rettore Ciro Attanaiese che si è impegnato per la riuscita del trasferimento della statua e agli organizzatori dei Cnu di Cassino, ormai prossimi, professoressa Zanon e professor Calce”.

La statua che arriverà a Cassino il 16 aprile, sarà esposta presso il Museo Archelogico di Cassino. “Una grande sinergia tra Università e città ha prodotto un risultato eccellente. Un lustro per Cassino e per il museo, diretto dall’architetto Silvano Tanzilli che tra pochi giorni potrà contare su un’altra grande opera per attrarre turisti e scolaresche”.

Menu