10 ottobre 2016 redazione@ciociaria24.net

Terreno “sospetto” alla periferia di Cassino: sul posto Carabinieri e personale dell’Arpa Lazio

Questa mattina i Carabinieri della Stazione di Cassino, unitamente a personale dell’ARPA Lazio di Frosinone, si sono presso l’area di circa 300 mq, sottoposta a sequestro il 30 settembre u.s. per sospetto inquinamento ambientale, per effettuare i prelievi delle acque visibilmente inquinate a causa dalla presenza di chiazze tipicamente d’olio e/o idrocarburi.

I militari operanti, dopo aver ultimato i rilievi fotografici a corredo del sopralluogo, hanno effettuato i prelievi dei liquami sovrastanti le acque del canale. Al termine delle operazioni eseguite, i campioni di liquido prelevati sono stati sigillati e inoltrati al laboratorio analisi dell’ASL di Frosinone per le verifiche dei contenuti successivamente trasmessi all’Autorità Giudiziaria competente.

Menu