Pubblicità
lunedì 25 luglio 2016 redazione@ciociaria24.net

Studente dell’Università di Cassino farà il giro d’Irlanda in monopattino

Il giro dell’Irlanda in monopattino percorrendo circa 1600km in 16 giorni. E’ questo l’interessante progetto di Roberto Cassa, di Amorosi (BN), 24 anni, studente presso l’università di Cassino, con già 2 avventure in bici alle spalle, in Islanda e Giappone. Roberto partirà il 26 Luglio dall’Italia, percorrerà circa 100km al giorno, dormendo in tenda. Potrete seguire l’avventura sulla pagina facebook ”SenzaConfini91” che sarà aggiornata con report testuale, fotografico e video. Affascinati dal progetto, lo abbiamo contattato per avere qualche dettaglio in più.

Perché hai deciso di fare questo viaggio in monopattino?
E’ nato tutto da una ricerca su internet, cercavo mezzi alternativi alla bicicletta per viaggiare e che fossero ecocompatibili. E’ cosi che ho scoperto la Footbike, un particolare monopattino che grazie alle sue ruote simili ad una bicicletta mi permetterà di montare un portapacchi e percorrere lunghe distanze. Rendere quest’idea realtà – continua Roberto – sarebbe stato impossibile senza il supporto di Myfootbike.it , distributore italiano di footbike. Vista la grande passione che li lega a questo mezzo, mi hanno dapprima fornito tutte le informazioni per preparare il viaggio ed infine mi hanno offerto un loro monopattino, il Crussis Urban 3.3, per rendere realtà quest’avventura.
Sarò il primo italiano ad utilizzare questo mezzo per un avventura di questo genere e su queste distanze. E’ stato difficile preparare il viaggio senza poter studiare precedenti, ma per questo è molto stimolante, infatti alla base dell’avventura c’è l’incertezza e non vedo l’ora di tuffarmi in questa e raccontarvi questo modo alternativo di viaggiare!

Parlaci dell’Itinerario, quale sarà la tappa più difficile del tuo viaggio?
Partirò da Belfast e percorrerò il giro in senso anti-orario fino a Dublino. L’itinerario è molto variabile, potrà aumentare o diminuire, dipenderà tutto dall’imprevedibile meteo irlandese. L’Irlanda è un paese ricco di spettacolari paesaggi e di una costa unica al mondo ed essendo appassionato di fotografia mi muoverò tra i siti più interessanti d’Irlanda come: le scogliere di Moher, il Connemara, o la Giant’s Causeway. Difficile definire una tappa più dura, dipenderà molto da vari fattori come l’intensità del vento. Sulla carta il passaggio più difficile potrebbe essere il Conor Pass, il passo montuoso più alto d’Irlanda, ma sono sicuro che il panorama completo sulla penisola di Dingle allevierà la fatica.

Come affronterai questo viaggio e dove potremo seguire l’avventura?
Come il viaggio precedente anche questo sarà in solitaria ed in tenda. Viaggiare da solo è un esperienza unica: ti costringe a superare gli ostacoli facendo affidamento solo sulle tue forze, ti fa scoprire di più su te stesso, ma soprattutto non si è mai soli, ti mette a contatto con le persone, con la loro cultura, vi è anche la piacevole scoperta di sconosciuti che spesso vedendoti in tenda ti offrono ospitalità. All’interno della mia pagina facebook ”SenzaConfini” pubblicherò vari contenuti tra cui il resoconto della giornata, foto e video dei paesaggi, racconterò delle persone incontrate, degli imprevisti e della cultura irlandese. Il viaggio sarà seguito tappa per tappa anche da altre pagine facebook come: Myfootbike Italia, Turismo Irlandese, Irlandando.it e Fanpage.it.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DI OGGI
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA