Ordigno alla StanleyBet di Cassino: “E’ stato un vero e proprio attentato incendiario”. Lo sdegno di Petrarcone

“A nome mio e dell’Amministrazione Comunale, ma penso di interpretare in questo anche il sentimento dell’intera comunità cassinate, esprimo sentimenti di solidarietà ai titolari e a quanti lavorano all’interno dell’esercizio commerciale che questa mattina è stata colpito da quello che possiamo definire un vero e proprio attentato incendiario.” A dichiararlo è il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, che ha condannato in maniera perentoria l’inqualificabile gesto che nella mattina di oggi ha interessato un’agenzia di scommesse della città martire.

“Episodi come questi – ha continuato il sindaco – non solo vanno stigmatizzati, ma va riservata loro da parte delle Istituzioni e delle Forze dell’Ordine tutta l’attenzione necessaria. Non è possibile tollerare il verificarsi di atti come quello avvenuto oggi che solo per puro caso non ha avuto conseguenze peggiori e ben più gravi. È, quindi,  indispensabile potenziare i servizi preventivi e di controllo sul territorio, per rimanere su quel percorso di legalità che, al di là di episodi criminali più o meno gravi, rappresenta uno dei punti cardinali della città per cultura, storia e tradizione.

Cassino è da sempre una città tranquilla e dobbiamo fare in modo che rimanga tale, mantenendo sempre alta l’attenzione, attraverso azioni decise che vadano a prevenire simili gesti. Sotto questo punto di vista, sono certo, che per quanto avvenuto quest’oggi la magistratura porterà avanti un’azione vigorosa contro gli autori di un gesto vile e vergognoso e che le Forze dell’Ordine, cui va la mia stima per il lavoro che quotidianamente svolgono, faranno tutti gli accertamenti del caso, approfondendo le indagini e coordinando per il futuro un’attività di vigilanza, ancora più consistente, sull’intero territorio comunale.”

Menu