Sport, Basket Playoff DNC: Sabato 05 Cassino in Sabina per tentare il colpaccio

Finalmente si comincia, dopo un campionato assolutamente da protagonista la truppa di coach Raffele Porfida si appresta ad affrontare la lotterai dei play-off per provare a centrare l’obbiettivo della promozione che spalancherebbe alla nostra città le porte del basket che conta, la Divisione Nazionale B. Canzano e compagni, supportati dalla società sempre vicina ai suoi atleti e sospinti dal suo meraviglioso pubblico, proveranno a regalare questo sogno alla città di Cassino.

Sarà molto dura visto il primo ostacolo da superare, la corazzata Contigliano che gode dei favori in fase di pronostico, ma i nostri ragazzi, tirati a puntino dallo staff tecnico, proveranno a gettare il cuore oltre l’ostacolo. Visto l’orario improponibile di gara 1, ore 21,15 e la distanza da Contigliano, oltre 200 km i tifosi potranno vivere le emozioni della radiocronaca diretta della partita attraverso le frequenze della radio ufficiale del Basket Cassino, Radio Cassino Stereo www.radiocassinostereo.it, che trasmetterà in diretta dalle ore 21.00 tutte le fasi della partita. Radiocronaca affidata alla voce di Max Marzilli, in studio a Cassino Alfonso Salzano coadiuvato in regia da Marco Pagano.

Di seguito la presentazione della partita:
Ci siamo. Le fasi finali del torneo DNC sono ormai alle porte, con la BPF Cassino pronta a dare battaglia. In questi giorni si è creato un clima di grande entusiasmo intorno alla squadra, soprattutto si respira l’aria dei grandi appuntamenti sportivi come i playoff promozione. La griglia parla chiaro e la prossima avversaria nei quarti di finale, che prevede la cosiddetta regola “alla meglio di tre partite”, sarà la Nuova Pallacanestro Contigliano.

Grazie alla seconda posizione in classifica nel girone, la squadra reatina allenata da coach Matteucci ha il vantaggio del fattore campo. Infatti, sulle eventuali tre partite previste dal turno, due saranno proprio disputate sul parquet del PalaSpes. Dunque, per la compagine cassinate il primo incontro della serie sarà di fronte al pubblico reatino, in un contesto dove poche squadre sono riuscite a saltare il fosso. Ad espugnare il campo del Contigliano nella stagione regolare, sono state solo Marino e Luiss, mentre le altre comprese Cassino e la capolista Gaeta hanno desistito.

Granato e compagni hanno disputato un super campionato, in particolare nella seconda fase con 16 vittorie nelle ultime 18 partite e miglior attacco del campionato con 85,5 punti di media a gara. Numeri che segnano un risultato record per la società del presidente Cattani, giunta al massimo quarta in C1 20 anni fa, proprio ai tempi in cui Cattani indossava la canotta biancoazzura. La truppa di Matteucci è una seria candidata alla promozione, viste le qualità tecniche e l’ampiezza del roster, ma non tutte le ciambelle nascono con il buco.

I playoff rappresentano un campionato a parte, al di fuori di ogni dato statistico, nel quale conterà freschezza atletica, doti tecniche e una buona dose di fortuna. Fiducioso è proprio coach Porfidia che descrive così il momento della sua squadra e la sfida con Contigliano: “Siamo pronti a tuffarci nei playoff con la consapevolezza che tutto ciò che verrà, sarà di guadagnato. Piuttosto i reatini potrebbero sentire maggiormente la pressione del risultato, dato l’organico che possiedono, il loro unico obiettivo è vincere il campionato. Mi aspetto una bella serie, più equilibrata di quanto si pensi all’inizio. Sono fiducioso viste le qualità umane dei miei ragazzi. E’ chiaro che Contigliano ha il fattore campo e questo è di per sé un bel vantaggio e poi ha un roster infinito con 8-9 rotazioni vere che possono tranquillamente alternare. Noi dobbiamo puntare sul fattore sorpresa, cercando di essere cinici e concentrati su ogni possesso offensivo e su ogni situazione difensiva. Avendo meno rotazioni questo è fondamentale”. In settimana, il team cassinate si è allenato con tanta abnegazione e voglia di sorprendere, come accadde nel match casalingo in quel di Atina, dove i ragazzi di Porfidia sfornarono una performance super, finendo avanti di 14. Al ritorno fu tutt’altra musica, con Contigliano che non lasciò spazio ad un Cassino decisamente sottotono. Tante variabili, tanti fattori, che alla fine daranno un risultato, con la speranza che sia a favore della causa cassinate.

Menu