Sparatorie e Cassino, guardia altissima. Le ultime novità sulla vicenda

Grande preoccupazione nella città martire per i recenti episodi di violenza. La svolta nelle indagini sembra vicina.

«Stiamo mantenendo la guardia altissima». Con queste parole il questore Filippo Santarelli, da pochi mesi alla guida della Polizia di Stato in Provincia di Frosinone ha esordito nel suo intervento pubblicato stamane su Il Quotidiano Ciociaria nel servizio realizzato da Carmela Di Domenico. Il questore si trova ad affrontare una delle più pericolose situazioni verificatesi negli ultimi decenni in Ciociaria. Mai in passato si erano verificate due sparatorie a distanza di 24 ore.

Santarelli ha sottolineato che le indagini sono a buon punto e vanno avanti in perfetta sinergia con i Carabinieri» e con la Magistratura. Secondo Di Domenico la pista più accreditata è quella della spartizione delle piazze dello spaccio in città. Tre le persone identificate finora. Ci sarebbero collegamenti tra quanto accaduto in Piazza Labriola domenica 4 gennaio ed in zona Stazione il giorno successivo.

Sul fronte politico, nel frattempo, si registra il perentorio intervento su Fb di Igor Fonte: «Non accetto che nella mia città ci si possa prendere a pistolettate. La politica deve intervenire soprattutto dopo anni di omertà e negazionismo. Adesso, poi, tutti a pontificare. Ma non è tempo di polemiche ma di fatti concreti e sicurezza per i cittadini.»

Menu