Sanità: Abbruzzese visita gli ospedali di Frosinone e Cassino

“Entro due anni l’ospedale di Frosinone dovrà diventare Dea di II livello”. Lo ha affermato il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mario Abbruzzese, a margine della sua visita, questa mattina, al reparto di Pediatria dell’ospedale ‘Fabrizio Spaziani’ di Frosinone.

Abbruzzese ha visitato la struttura sanitaria e si è intrattenuto con medici e infermieri, prima di consegnare i doni, in occasione della festività della Befana, ai bimbi ricoverati nel nosocomio ciociaro. All’incontro hanno preso parte il direttore generale della Asl, Carlo Mirabella, il direttore sanitario, Mauro Vicano, e quello ospedaliero, Ivan Tersigni.

“L’ospedale di Frosinone – ha  poi aggiunto Abbruzzese – deve garantire servizi sempre più efficienti ai cittadini e il Dea di secondo livello è un obiettivo al quale dobbiamo guardare con la massima attenzione. Stiamo lavorando tutti in questa direzione e il governo di centrodestra, in tal senso, sta portando avanti un grande ed importante lavoro”.

“Siamo in un periodo particolare – ha sottolineato il presidente – e la politica deve fare il massimo sforzo per dimostrare di operare nell’interesse dei cittadini. Il deficit sanitario che abbiamo ereditato era enorme, ma il governo Polverini sta lavorando bene al fine di ridurlo. Ci sono già i primi significativi risultati e c’è il massimo impegno per continuare sulla strada intrapresa della razionalizzazione dei costi e della spesa. La Regione Lazio – ha continuato – sta facendo il massimo sforzo per ridurre il deficit. In un periodo così difficile è necessaria la massima responsabilità della politica”. Abbruzzese si è poi impegnato a sostenere interventi per la sistemazione degli uffici Asl adiacenti allo ‘Spaziani’, strutture “troppo fatiscenti” e che “necessitano di manutenzione urgente”. Inoltre, il presidente ha esortato il dg Mirabella a presentare in Regione domande per ottenere finanziamenti necessari ad installare impianti fotovoltaici a servizio dell’ospedale e delle sedi amministrative di via Armando Fabi.

Il presidente dell’Assemblea regionale del Lazio si è spostato poi, alle ore 12, all’ospedale di Cassino, dove ha consegnato altri doni ai bambini ricoverati nel reparto di Pediatria.

“L’obiettivo della Regione Lazio è di portare il deficit della sanità a 550 milioni entro la fine di quest’anno”, ha affermato nel corso della visita cassinate Abbruzzese. “Stiamo lavorando per raggiungere questo obiettivo – ha aggiunto -, entro il 2012 dobbiamo arrivare a un’ulteriore riduzione del deficit sanitario laziale”.

A Cassino il presidente del Consiglio regionale ha visitato l’intero reparto di Pediatria accompagnato dal primario, Sergio Torriero, e dal direttore sanitario, Domenico Iannotta. Prima di lasciare la struttura ospedaliera, Abbruzzese ha consegnato i doni a sette dei bambini ricoverati nel reparto del ‘Santa Scolastica’.

 

Menu