San Biagio Saracinisco: presentazione del libro “Sfollati”

“Il libro consegna una pagina fondamentale alla storia” – a detto Marino Fardelli. Con gli occhi lucidi e segnati da quegli interminabili giorni del ’43, quando si fuggiva dalle bombe e dalla fame, alcuni “sfollati” di San Biagio Saracinisco hanno partecipato commossi alla presentazione del libro di Claudio Vettese che ne racconta le storie e le imprese.

All’evento, organizzato dall’amministrazione comunale, è intervenuto il consigliere regionale Marino Fardelli chiamato dallo stesso autore del libro per “l’attenzione agli eventi di carattere culturali e storici che dimostra in diverse occasioni per il territorio”. L’on. Fardelli ha spiegato di amare la storia “perché il passato ci appartiene, ci forma, ci rende ciò che siamo e ci serve per costruire il nostro domani perchè un popolo che non conosce la sua storia, rischia di non avere futuro”. Il libro nasce per onorare la memoria, ricordare i sacrifici, rievocare le sofferenze di genitori e nonni che sono stati costretti ad abbandonare tutti i loro averi, le loro case e in molti casi, le loro famiglie. “Tutti noi che viviamo in questo fazzoletto di terra, perché di un territorio ristretto si tratta se pensiamo alla vastità della seconda guerra mondiale – ha spiegato l’on. Marino Fardelli- abbiamo impresse nelle nostre menti le immagini che i racconti di genitori e nonni ci hanno trasmesso. E un libro che parla della paura e della fame con tutta la crudezza di una guerra, è uno scrigno di ricchezza che consegna una pagina fondamentale, quella degli sfollati, alle nuove generazioni. Ringrazio il sindaco Iaconelli per avermi voluto presente e per aver promosso questo importante evento per la storia di San Biagio Saracinisco”.

Il libro di Claudio Vettese raccoglie le dirette testimonianze dei protagonisti di quella pagina di storia del comune di San Biagio Saracinisco quando donne, uomini, bambini, anziani per l’imminenza di bombardamenti, ma anche per fame e per paura, hanno dovuto sommessamente abbandonare le proprie case, le proprie terre. “Il prossimo anno cade il 70esimo dalla distruzione di Cassino e Montecassino che, come San Biagio Saracinisco, ha conosciuto il fenomeno dello sfollamento. Per celebrare questa importante data – ha concluso il consigliere regionale Fardelli – ho presentato una proposta di legge regionale che vuole commemorare ma anche insegnare che la guerra è povertà e orrore, è paura, è sfollamento come ci racconta Claudio Vettese”. Alla presentazione del libro erano presenti il sindaco Dario Iaconelli, il Presidente del Centro di Studi Storici Saturnia Vincenzo Orlandi e lo storico Francesco Perrelli.

Menu