25 gennaio 2013 redazione@ciociaria24.net

Sabato 26 Gennaio celebrazione “Giornata della Memoria”: Programma delle manifestazioni

“Credo che sia dovere civico di ogni cittadino italiano serbare memoria della Shoah, evento storico vergognoso, nonché delle abominevoli leggi razziali contro gli ebrei ed anche nei confronti dei nostri connazionali che subirono la deportazione, la prigionia e la morte. Proprio per questo la giornata di sabato ha un valore importantissimo soprattutto per le giovani generazioni”. A dichiararlo è il sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone, in merito alla giornata della memoria che si svolgerà sabato 26 gennaio e che vedrà una serie di iniziative e cerimonie all’interno della nostra città.

“La giornata della memoria – ha continuato il sindaco – è l’occasione non solo per ricordare, ma anche e soprattutto per tentare di comprendere quel che accadde in quei giorni; un modo per approfondire come e quanto le derive populiste e totalitaristiche possano provocare degenerazioni nel sistema su cui si fonda uno Stato. Ecco perché credo che il ricordo della Shoah sia un momento fondamentale soprattutto per i giovani, affinché riescano a farsi carico di costruire una nuova coscienza umanitaria con il fine di rifuggire dalla guerra, dall’odio razziale e dal fanatismo sia esso religioso che politico.

Inoltre, l’iniziativa di sabato rientra in un percorso della memoria che lo scorso anno abbiamo inaugurato con il viaggio in Polonia nel corso del quale abbiamo avuto modo di visitare i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau. Un’esperienza unica e di certo commovente che ancora oggi, a quasi settant’anni di distanza, fa riflettere e soprattutto è da stimolo per far si che in futuro non si ripetano più orrori simili. Un viaggio della memoria che riproporremo ogni anno con le scuole di Cassino visto il grandissimo valore educativo che rappresenta per i giovani che hanno l’opportunità, attraverso questo percorso, di conoscere da vicino una delle pagini più tristi della storia mondiale.”

Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore alla cultura del Comune di Cassino, Danilo Grossi, che ha sottolineato l’importanza di questa giornata e la collaborazione nell’organizzazione da parte dell’associazione ‘Amici di Fontanarosa’, il cui presidente è il Consigliere Comunale Carmelo Palombo. “Credo che sia fondamentale – ha sottolineato Grossi – che giornate come quella di sabato vedano il coinvolgimento dei giovani e delle scuole. Ed è proprio partendo da questo presupposto che come Comune e con la collaborazione del Consigliere Palombo e dell’associazione che presiede, abbiamo voluto organizzare una serie di eventi per dare il giusto risalto ad una giornata importante che vuole ribadire con forza quel sentimento di pace e di tolleranza tra i popoli che tutta la città di Cassino ha sempre dimostrato. Voglio, pertanto rinnovare l’auspicio che il ricordo, portato avanti con nobile spirito di civiltà, proprio di questa manifestazione, rimanga in tutti noi e nelle nostre coscienze, affinché la stessa memoria delle scelleratezze consumate contro l’umanità nel passato impegni il tempo presente in un domani nel quale non abbiano mai più a ripetersi”.

Anche il consigliere Carmelo Palombo, in qualità di presidente dell’associazione ‘Amici di Fontanarosa’ ha ribadito l’importanza dei valori contenuti nella giornata della memoria. “Credo che l’organizzazione condivisa della giornata della memoria – ha evidenziato Palombo – sia la dimostrazione di come, anche quest’anno, tutti noi amministratori e cittadini vogliamo confermare il nostro impegno per la pace e contro l’odio razziale. Impegno che è, tra le altre cose, sancito dallo Statuto comunale, e che vuole essere, come ogni anno, un valido contributo in particolare per le giovani generazioni affinché riflettano sulla tragedia della Shoah, sulle inimmaginabili abiezioni che può commettere l’uomo quando si lascia guidare da ideologie e sentimenti di odio razziale o di rifiuto dei diversi. La Shoah insegna, infatti, che i popoli non hanno futuro se abbandonano la via dell’amore del prossimo e che occorre perseguire con tenacia e perseveranza il cammino della collaborazione e dell’integrazione.”

Programma della giornata

Ore 9.30, giardino di Piazza Toti: inaugurazione dell’albero della Shoah e del cippo marmoreo dedicato a Primo Levi e alle vittime della Shoah; Donato Rivieccio canterà la “Stella di David” ed “Auschwitz” e l’artista di teatro Elisabetta Magnani declamerà la poesia di Primo Levi “Se questo è un uomo”.

Ore 10.30, Teatro Manzoni: proiezione, alla presenza delle scuole, del filmato “La Shoah, cause – vicende – personaggi”, realizzato dal Prof. Giuseppe Troiano, che sarà preceduto da un breve saluto delle autorità e dalla declamazione da parte dell’artista Patrizia Romano della poesia di Magda Herzenberger, “La valle delle ossa secche”.

Ore 15.00, Teatro Manzoni: la Banda musicale Don Bosco, città di Cassino, diretta dal Maestro Marcello Bruni e il eseguirà musiche suggestive e canzoni a tema, inframezzati dalla declamazione di poesie e brani significativi di deportati uccisi nei Lager nazisti o sopravvissuti, a cura delle artiste Elisabetta Magnani e Patrizia Romano. Dono di cento copie in formato digitale del libro del Prof. Giuseppe Troiano “Gli orrori della Shoah, fatti, personaggi, testimonianze” e breve presentazione dello stesso. Il libro è scaricabile gratuitamente, a partire dal 26 gennaio, dal sito del Comune di Cassino, cliccando su Servizi e poi su Arte e Cultura.

Menu