27 novembre 2012 redazione@ciociaria24.net

Rimostranze studenti su gestione Centro Sportivo Universitario: si riunisce il CUS CASSINO

Si è svolta la riunione del Consiglio Direttivo del Cus Cassino, convocata dal Presidente Prof. Carmine Calce su invito del Presidente del Collegio dei Revisori Dott. Francesco Simeone, con all’ordine del giorno l’analisi delle rimostranze di alcuni studenti sulla gestione del Centro Sportivo Universitario. La riunione è stata richiesta dal Presidente dell’organo di controllo per far piena luce sulle argomentazioni addotte dai rappresentanti degli studenti ed apparse in diverse occasioni sugli organi di informazione locali.

Nell’occasione il presidente Prof. Carmine Calce ha illustrato in maniera puntuale e particolareggiata le varie fasi della vicenda, chiarendo nello specifico che gli organi direttivi del CUS hanno sempre aderito alle richieste di documenti formulate dagli studenti, oltre che ribadire che l’interesse primario della gestione dell’Ente resta quello di permettere agli studenti universitari la pratica sportiva sia a livello amatoriale, di base ed agonistica per la parte relativa alla partecipazione ai Campionati Nazionali Universitari. Del resto l’assegnazione al CUS Cassino dell’organizzazione dei prossimi Campionati Nazionali primaverili sta a dimostrare la validità dell’operato degli Organi societari.

Il Dott. Simeone anche a nome dell’intero Collegio dei Revisori, ha ringraziato il Consiglio Direttivo per l’immediata convocazione, richiamando l’attenzione sulla necessità di chiarire fino in fondo le cause del dissenso e del malcontento che traspare dalle informazioni a mezzo stampa. In particolare il presidente del collegio, nel confermare la disponibilità dell’Organo di controllo a fornire ai rappresentanti degli studenti ogni chiarimento in merito alla gestione contabile ed amministrativa del CUS, ha rilevato la necessità di dissipare ogni probabile malinteso tra le parti soprattutto in questa fase molto significativa della vita del movimento sportivo universitario.

Il CUS Cassino, come ogni altro analogo organismo territoriale del CUSI, è tenuto all’osservanza delle leggi vigenti in materia di gestione contabile e dei regolamenti adottati dal CUSI, oltre che rispettare le previsioni inserite nello Statuto dell’Ente. A tal proposito chiarisce che spettano al Consiglio direttivo le scelte gestionali sull’attività da garantire agli studenti, mentre il Collegio dei Revisori è chiamato a verificare l’osservanza delle norme vigenti e delle previsioni regolamentari e statutarie, esercitando un controllo di legittimità sugli atti posti in essere dall’Organismo direttivo gestionale e sulla conformità di tali attività ai principi di sana amministrazione nel rigoroso rispetto delle previsioni statutarie e regolamentari.

Il Presidente del Collegio ha rilevato, inoltre, che la programmazione delle attività deliberata dall’Organo direttivo del CUS è sottoposta al voto dell’Assemblea annuale dei soci in occasione dell’approvazione del conto consuntivo di ogni anno; il Bilancio di previsione, deliberato dal Consiglio Direttivo e trasmesso al CUSI entro il 30 novembre di ogni anno, deve corrispondere alla programmazione approvata dall’Assemblea, ed è in quella sede che in effetti, con la partecipazione di tutti i soci del CUS, vengono individuate le linee guida da seguire nella programmazione delle attività.

Il dott. Simeone ha, inoltre, espresso il compiacimento dell’Organo di controllo per l’avvenuta assegnazione al CUS di Cassino dell’organizzazione dei CNU 2013, manifestazione che dà notevole lustro alla Città, all’Università ed al Centro Sportivo, sollecitando tutti coloro che amano lo sport a rendersi partecipi dell’iniziativa. Il presidente del collegio ha informato, inoltre,il Consiglio direttivo che la prossima riunione dell’organo di controllo è prevista per martedì 27 novembre per procedere all’esame del bilancio di previsione dell’esercizio 2013, al fine di trasmettere nei tempi previsti al CUSI il suddetto documento. Il Consiglio direttivo ha apprezzato la partecipazione dei componenti del Collegio in questa fase cruciale dell’attività, impegno e disponibilità che del resto l’Organo di controllo ha sempre garantiti.

Menu