lunedì 25 luglio 2016 redazione@cassino24.it

Rapina in banca a Cassino: i Carabinieri catturano uno dei due banditi e recuperano il bottino

Proseguono con costanza ed impegno i servizi di prevenzione e controllo, attuati nel corso della stagione estiva, dal Comando Compagnia di Cassino, sotto il coordinamento del Comando Provinciale di Frosinone, al fine di attuare una più incisiva ed efficace azione preventiva e repressiva nel contrasto dei reati in genere.

Nella tarda mattinata odierna, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione di Cassino hanno tratto in arresto un 56enne campano, che immediatamente prima aveva messo a segno una rapina all’interno dalla Banca Popolare di Novara – filiale di Cassino. Il rapinatore, con il volto coperto da una calzamaglia, già censito, insieme ad un altro complice munito di taglierino, alle ore 12.30 circa irrompeva all’interno dell’istituto di credito, ubicato nella centrale via Varrone e, dopo aver minacciato i presenti, si è fatto consegnare da un cassiere la somma contante di € 23mila circa, consistente in banconote di vario taglio, generando il panico tra gli impiegati ed i clienti, che attoniti, assistevano alla scena.

Impossessatisi della busta contenente il denaro, i due sono usciti di corsa dalla Banca, sono saliti a bordo di un’autovettura parcheggiata nei pressi dell’Istituto di Credito e si sono dileguati per le strade circostanti. È stato quindi attuato il piano antirapina che ha consentito di saturare le principali arterie della città di Cassino e bloccare le possibili via di fuga.

Tale azione repentina ha consentito di individuare, subito dopo, in una strada della zona industriale di Cassino, il 56enne che, alla vista dell’autovettura militare, si è dato precipitosamente alla fuga immediatamente interrotta dall’intervento risoluto e deciso dei militari operanti. Sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso della somma rapinata consistente in Euro 22.700,00 contenuta all’interno della stessa busta utilizzata all’interno della Banca.

La refurtiva, interamente recuperata, è stata poi restituita all’Istituto di credito.
L’arrestato, ad espletate formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Cassino. Viene attivamente ricercato il complice che, al momento, ha fatto perdere le proprie tracce. Sono in corso, altresì, verifiche sull’autovettura utilizzata dai malfattori.

foto660

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA