27 ottobre 2015 redazione@ciociaria24.net

Pulizia del parcheggio multipiano di Cassino? Ci ha pensato Forza Nuova

La giornata di Sabato 24 ottobre è stata molto importante per le sorti della sicurezza del parcheggio multi piano di via Di Biasio, a Cassino: difatti, a seguito di anni di denunce per mezzo stampa ad opera del movimento giovanile di FN “Lotta Studentesca” prima e di “Forza Nuova” poi, i militanti delle sezioni di Cassino, congiuntamente a quelli della vicina sezione di Piedimonte San Germano, hanno deciso di procedere direttamente alla pulizia della struttura, tenendo fede alla promessa presa quasi un mese fa, di bonificare il parcheggio, il quale da troppo tempo attendeva solo il gesto coscienzioso di qualche “indignato” capace di far seguire alle parole i fatto, munendosi di guanti, scope, rastrelli e buste per l’immondizia e ripulendo l’intera area.

12177857_10153674102689761_556308083_n

Questo parcheggio, infatti, è bene ricordare che versa in queste condizioni ormai da troppi anni, divenendo oggetto di qualsiasi atto vandalico e preda di tossicodipendenti che, attratti dalle numerose zone d’ombra interne alla struttura, dall’assenza di movimento dovuto alla paura che un luogo del genere suscita ed all’illuminazione (ormai) quasi del tutto assente, consumano indisturbatamente droghe di ogni genere. Una situazione di degrado che vede una sola vittima: la facoltà di ingegneria dell’università di Cassino e, quindi, i suoi studenti che quotidianamente devono scontrarsi con una simile situazione.

12178243_10153674103944761_1144501516_n

Nell’ambito del progetto “Avamposto Verde”, portato avanti da tutte le sezioni forzanoviste della provincia, il responsabile provinciale di questa iniziativa di riqualificazione delle aree urbane abbandonate, Bruno Giannotti, con l’aiuto dei militanti forzanovisti Francesco D’onofrio, Pasquale Spiridigliozzi, Gabriele Buonomo, Davide Giammarresi e Giuseppe Cavallaro, sono riusciti laddove le istituzioni (un po’ per menefreghismo, un po’ per semplice incuria e un po’ per noncuranza protratta per anni) hanno fallito per anni, svolgendo un ottimo lavoro di pulizia e bonifica della struttura, restituendo sicurezza all’intero sito e riconsegnandolo agli studenti ed ai cittadini come sarebbe sempre dovuto apparire. Nell’arco dell’operazione, sono state trovate e tolte dalle scale ben 23 siringhe, un cucchiaio (utilizzato dai tossicodipendenti per sciogliere eroina o acidi, ndr) nascosto tra le mattonelle della scalinata principale, una felpa intrisa di sangue, decine e decine di chili di spazzatura di ogni genere, centinaia di preservativi usati, fazzoletti sporchi di sangue, bottiglie di vetro rotte e pezzi di lamiera affilati, divelti da chissà dove nella struttura per puro “vandalismo” senza un perché.

La domanda che ci si pone, ogni qualvolta si riporta all’originale stato un luogo abbandonato come questo, è sempre la stessa: è così che il comune di Cassino tutela i suoi cittadini ? Una struttura così importante per il comune, l’università ed il territorio a pochi metri dal centro in uno stato di degrado a nostro parere inconcepibile e non più sopportabile, soprattutto perché aperto e fruibile da chiunque, anche dai più piccoli, i quali avrebbero potuto prender chissà quale malattia entrando in contatto con materiale che, come ben sanno gli addetti alla sanità, necessitano addirittura di uno smaltimento speciale. Il progetto “Avamposto Verde”, proseguirà a monitorare la situazione e bonificare la struttura ogni qualvolta ce ne sarà la necessità per combattere il degrado che da anni sembra essere “accettato” dalle amministrazioni della nostra provincia; sperando che droga e malavita smettano di aggirarsi indisturbati in queste strutture, diamo appuntamento a tutti coloro volessero unirsi a noi in queste opere di bonifica, cercandoci su Facebook alla pagina “Avamposto Verde Frosinone e Provincia” ove potrete anche segnalare altre situazioni simili che, assieme al vostro contributo, saremo disponibilissimi a risolvere senza tergiversare in inutili chiacchiere.

Sezioni di Forza Nuova Cassino e Piedimonte San Germano

Menu