Preso l’autore del folle gesto dell’altra notte a Cassino

I fatti risalgono al 22 agosto scorso quando in piena notte a Cassino in via Pertini ha preso fuoco un’Alfa 146 in sosta in un parcheggio. Immediato l’intervento della Polizia di Stato e dei Vigili del Fuoco che da subito hanno rilevato la natura dolosa dell’incendio appiccato all’interno dell’autovettura ma poi propagatosi al serbatoio ed al vano motore provocando una forte esplosione che oltre a distruggere l’auto ha danneggiato diverse altre autovetture parcheggiate nelle vicinanze.

Subito sono partite le indagini della Polizia di Stato e ieri è arrivata la svolta. È stato individuato l’autore del gesto: si tratta un trentatreenne di Cassino, disoccupato con precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio che ora dovrà rispondere di incendio doloso. Alle origini del gesto vecchi dissapori di natura familiare tra l’autore del reato ed il proprietario dell’auto, un trentaseienne di Cassino.

Menu