venerdì 6 novembre 2015 redazione@cassino24.it

Preso il rapinatore che puntava forbici e coltello sul treno Napoli-Cassino

In Mignano Monte Lungo (CE), i militari della Stazione di Piedimonte San Germano, in collaborazione con quelli della locale Stazione Carabinieri, a conclusione di un’attività di indagine, hanno arrestato un 45nne del posto, già censito, in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Cassino, Dott. Angelo Valerio Lanna, poiché ritenuto responsabile di due rapine, aggravate dall’uso di armi bianche, commesse negli scorsi mesi di febbraio e maggio ai danni di due donne che viaggiavano sui treni regionali della tratta Napoli – Cassino.

In entrambe le circostanze l’uomo, con il volto coperto da un passamontagna, giunto nei pressi della Stazione Ferroviaria di Tora/Presenzano (CE), ha avvicinato le vittime e, nel primo episodio, sotto la minaccia di una forbice si faceva consegnare una fede nuziale, un telefono cellulare ed il portafogli contenente la somma di 100 euro in contanti, una carta prepagata ed altri effetti personali. Nel secondo episodio, sotto la minaccia di un coltello, si è impossessato di una borsa contenente un telefono cellulare ed un portafogli con all’interno la carta d’identità e la patente di guida della malcapitata, bancomat, carta di credito, buoni pasto e circa 70 euro in contanti.

Nel corso dell’operazione, a seguito di perquisizione domiciliare i militari operanti hanno rinvenuto inoltre, un grammo di hashish, sottoposta a sequestro, motivo per cui l’uomo veniva segnalato alla Prefettura di Caserta. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Cassino, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI IN CIOCIARIA