Preso a Cassino “l’ingegnere” della cannabis con la sua coltivazione da centro ricerche

Nella giornata di ieri, a Cassino, nell’ambito di predisposti servizi antidroga, incrementati in occasione delle stagione estiva, nella serata di ieri, in Cassino, a confine con il comune di Cervaro, i Carabinieri della locale Compagnia, hanno arrestato un 58enne del luogo, per “Coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. I militari, a seguito di una perquisizione, hanno rinvenuto nel giardino antistante l’abitazione dell’uomo, 18 piante di cannabis dell’altezza media di circa 180 cm coltivate in una serra semiprofessionale, mentre all’interno della cantina dell’abitazione veniva scoperto un piccolo locale adibito all’essiccazione delle piante.

Tale ambiente era caratterizzato da un sistema di coibentazione costituito da pannelli di polistirolo rivestiti con carta di alluminio rifrangente, da un termoconvettore adibito al riscaldamento della serra e da un impianto di illuminazione con lampade a led ed incandescenza regolate da un timer, oltre a strumentazione per il controllo costante della temperatura e dell’umidità.

Sono stati inoltre rinvenute 30 grammi di foglie di marijuana già essiccate, 180 grammi di semi di cannabis, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento in dosi dello stupefacente. Tutto il materiale e le piantine rinvenute sono stati sottoposti a sequestro. L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato accompagnato agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Sempre ieri, ad Ausonia, precisamente in località Cesari, i Carabinieri della locale Stazione, nel contesto di mirata attività info-investigativa finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti, hanno sequestrato una piantagione costituita da n. 15 piante di marijuana, di altezza media di circa 170 cm, che ignoti avevano coltivato su un impervio appezzamento di terreno di pertinenza del demanio. Sul posto è stato rinvenuto altresì un bilancino di precisione e delle cartine, custoditi all’interno di un barattolo in vetro.

Menu