17 settembre 2015 redazione@ciociaria24.net

Preso a Cassino il “pugnettomane di strada”

La prima segnalazione era arrivata al Commissariato di Polizia di Cassino alla fine dello scorso mese di luglio, quando una donna aveva chiamato il 113 per segnalare che un uomo a bordo di un’auto le si era avvicinato in pieno centro cittadino e, rivolgendole pesanti apprezzamenti, si toccava le parti intime.

La donna aveva fornito agli agenti di Polizia sia una descrizione dell’uomo che dell’auto sulla quale
viaggiava che presentava delle particolarità. Nei giorni successivi sono giunte all’Ufficio di Polizia altre segnalazioni dello stesso tipo questa volta in zona Università. Gli uomini della Polizia di Stato si sono quindi messi sulle sue tracce.

I poliziotti in borghese si sono mossi intorno agli ateneei della città martire e nelle principali vie cittadine. Giorni di pattugliamento, ma nessun avvistamento: fino a questa mattina. Proprio vicino all’Università i poliziotti in borghese hanno notato, nascosto dietro un albero, un uomo che, al passaggio delle studentesse, mostrava evidenti segni di oscenità. Si sono avvicinati e lo hanno bloccato.

Gli agenti hanno trovato anche la sua auto e la corrispondenza con le informazioni fornite nei mesi passati non ha lasciato adito a dubbi. Per lui, un quarantasettenne del posto, è scattata la denuncia e dovrà rispondere davanti al giudice di atti osceni in luogo pubblico.

Menu