Pontecorvo: Truffa e falsità ideologica in atto pubblico. Due denunciati

In Pontecorvo, i militari della locale Stazione,  a parziale esito di specifica attività info-investigativa, hanno deferito all’A.G. in stato di libertà, una 53enne  residente a Pontecorvo (socio e amministratore unico di tre Società a Responsabilità Limitata nei settori “cava di estrazione”, “costruzioni e pavimentazioni stradali, aeroportuali e ferroviarie”, “trasporto di merci per via terrestre, marittima ed aerea”  nonché titolare di impresa individuale di coltivazioni miste)  ed una 48enne  perito agrario, poiché resesi responsabili in concorso dei reati di “truffa e falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico”,

Gli accertamenti effettuati dai militari operanti hanno consentito di verificare che l’imprenditrice, in qualità di committente, ed il perito, in concorso tra loro, al fine di ottenere l’approvazione del P.U.A. (piano di utilizzazione aziendale) da parte del consiglio comunale di Pontecorvo, indispensabile per il rilascio, in deroga ai parametri urbanistici, di permesso a costruire di annessi rurali ed edificio residenziale in favore della prima, dichiaravano falsamente che il reddito complessivo relativo all’anno 2010 derivante dall’attività di imprenditore agricolo fosse di 25.300,60 anziché gli effettivi 697,00 euro oggetto di dichiarazione di reddito.

 

Menu