martedì 18 agosto 2015 redazione@cassino24.it

Pizzicato a Cassino lo scroccone squattrinato che ha colpito in mezza italia

A chiamare su linea 113 nel primo pomeriggio di ieri è stato un ristoratore di Cassino. L’utente ha chiesto all’operatore l’intervento di una pattuglia delle Volanti presso il proprio locale a causa di un cliente che, dopo aver consumato un pasto completo, non aveva intenzione di pagare il conto.

Gli agenti si recano sul posto ed identificano l’avventore che, a sua discolpa, ha dichiarato di non avere denaro per saldare quanto dovuto. Gli accertamenti nella banca dati interforze hanno fatto emergere la cattiva fede del cliente; il trentaquattrenne di origini siciliane annovera, infatti, a suo carico un insolito curriculum con precedenti attinenti ad un unico reato: insolvenza fraudolenta in danno di ristoratori di tutta Italia.

Per il catanese è stata attivata la procedura per l’applicazione del Foglio di Via dal comune di Cassino, mentre il titolare dell’attività commerciale è stato invitato presso gli uffici di polizia a sporgere regolare querela.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA