mercoledì 7 ottobre 2015 redazione@cassino24.it

Pizzicati a Cassino gli specialisti della truffa dello specchietto

Erano le quattro della scorsa notte quando la Volante del Commissariato di Cassino ha notato un’utilitaria procedere a passo d’uomo in una zona periferica. L’automobile, poco dopo, si è fermata vicino alle abitazioni. I poliziotti l’hanno seguita, ma il conducente, alla vista della Volante, ha accelerato improvvisamente cercando di far perdere le proprie tracce.

Gli uomini della Polizia di Stato l’hanno bloccata poco dopo e hanno controllato gli occupanti: due uomini, un quarantaseienne ed un quarantenne dell’area campana, con numerosi precedenti e che non hanno saputo dare convincenti spiegazioni sulla loro presenza a quell’ora nella città martire.

A colpire gli agenti della Polizia di Stato sono stati, però, in particolare, i loro precedenti per truffa. Andando più a fondo gli agenti hanno scoperto scoprono che la loro “specialità” era quella di provocare falsi incidenti con la tecnica della rottura dello specchietto e di costringere il malcapitato di turno, minacciandolo, a sborsare ingenti somme di denaro. Per loro è scattato il foglio di via.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI IN CIOCIARIA