10 ottobre 2012 redazione@ciociaria24.net

Piero Gnudi a Cassino: Giovedì 11 Ottobre inaugurazione “Rotonda dello Sport” con il Ministro dello Sport

Giovedì 11 ottobre, alle ore 15, il ministro dello sport Piero Gnudi inaugurerà la “rotonda dello sport” all’ingresso della città di via Casilina Sud, dove verrà installato un mega orologio che conterà i mesi, i giorni, le ore e i minuti che dividono Cassino dal mega evento sportivo che prenderà il via il 18 maggio: i Campionati Nazionali Universitari. Al taglio del nastro inaugurale prenderanno parte il Magnifico Rettore Ciro Attaianese, il presidente nazionale del Cusi Leonardo Coiana, il presidente del Cus Cassino professor Carmine Calce, il presidente del comitato organizzatore dei Cnu Alessandra Zanon, il sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone, l’assessore allo sport Danilo Grossi, il vicario del Padre Abate Don Fortunato Tamburrini ed altre autorità civili, militari, e religiose.

Dopo il taglio del nastro alla “rotonda dello sport”, il Ministro sarà quindi ospite dell’Ateneo per un convegno nell’aula magna del Campus Folcara. “Progettazione, sostenibilità ed eredità degli eventi sportivi: sfide e opportunità”: questo il titolo del convegno. «I prossimi Campionati Nazionali Universitari che si terranno a Cassino nella primavera del 2013 sono innanzitutto un evento che si celebra da noi perché qui esiste un ateneo e migliaia di studenti che lo frequentano e si istruiscono anche presso corsi di studio che formano professionisti dello sport. È inoltre l’appuntamento sportivo più importante in questo ambito e nel passato ha aperto la carriera a veri sportivi o solamente è stato scuola di vita per emeriti professionisti. Ma soprattutto – spiega il presidente del Cus Carmine Calce –  i prossimi CNU saranno una grande occasione per migliorare l’offerta di servizi sportivi reali sul territorio rivolta principalmente agli studenti dell’Ateneo».

«Se tradizionalmente il nucleo di impianti sportivi è dislocato ad Atina, da poco l’Ateneo ha inaugurato una enorme palestra presso il Campus universitario Folcara; palestra che in occasione dei prossimi Cnu vedrà notevolmente ampliata la dotazione di attrezzatura professionale. I Campionati porteranno, inoltre, la costruzione di almeno due campi polivalenti sempre nel Campus, oltre la sistemazioni di strutture esistenti in zona, ma attualmente inutilizzabili, come la pista di atletica a Cassino e probabilmente palazzotti più o meno sportivi seminati sul territorio» continua Calce. «In un periodo di profonda crisi economica, l’Ateneo non solo tiene fronte ai propri impegni istituzionali, ma è capace addirittura di vedere occasioni di sviluppo dove altri vedono solo rischi e perdite. Questo a vantaggio del nome, dei servizi e della qualità della permanenza e degli studi degli studenti presso l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale. Di questo l’ateneo discuterà nel convegno di domani» puntualizza il rettore Ciro Attainaese.

Menu