mercoledì 2 maggio 2012 redazione@cassino24.it

PICO – Scuola comunale in difficoltà per carenza di iscritti. Giovedì 03 la visita dell’Ass.Quadrini

Continua l’impegno preso dall’assessore alla Pubblica Istruzione Gianluca Quadrini nei confronti delle diverse realtà scolastiche della provincia. Giovedì mattina, infatti, in rappresentanza della Provincia in occasione della festa patronale, l’assessore sarà al paese di Villa Santa Lucia e dopo i festeggiamenti e la funzione religiosa visiterà, su richiesta delle Istituzioni locali ed in primo luogo del Sindaco la sezione staccata di Pastena dell’Istituto Comprensivo di Pico, dove ad accoglierlo ci sarà oltre al Sindaco ed alle Istituzioni Locali anche il Dirigente Scolastico e tutto il corpo insegnante, dove scampato il pericolo chiusura/accorpamento per espressa volontà dell’Assessore stesso di salvaguardare le piccole scuole dei piccoli comuni, si presenta ora l’annoso problema della formazione della prima classe:

“Come già in precedenza ho affermato – commenta l’assessore – il piano di dimensionamento scolastico di quest’anno è stato il più difficile degli ultimi 15 anni che l’Amministrazione Provinciale si è trovato ad attuare, sono stati molti i paletti fissati dalla recente legge finanziaria ma, la prima cosa di cui si è tenuto conto è stato e, continuerà ad essere, il diritto allo studio dei nostri figli. L’Istituto Comprensivo di Pastena sezione di Pico è stato, insieme ad altri piccoli comuni, una delle realtà salvaguardate dall’accorpamento, non chiudendo lo stesso plesso e così ho fatto mantenendo integra l’Istituzione, questo è stato un grande primo risultato ed oggi sono qui per trovare insieme al Dirigente Scolastico ed alle Istituzioni locali una concreta soluzione riguardo l’organizzazione delle classi per nuovo anno scolastico.

Il problema che la scuola in questione, si trova ad affrontare è, infatti, la formazione della prima classe che è a rischio in considerazione del numero esiguo degli alunni. Per questi motivi l’assessore Quadrini verrà a visitare personalmente la scuole per attuare tutte quelle soluzioni possibili per la salvaguardia dell’istituzione. Mi attiverò con tutte le mie forze per garantire che questo problema venga risolto nei migliori dei modi e, nel farlo, non dimenticherò le esigenze di questi piccoli scolari che si stanno appena affacciando al mondo della scuola e le giuste premure dei loro genitori, io dico sempre che nella scuola i protagonisti sono e resteranno sempre i ragazzi” – conclude l’assessore.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA