Petrarcone – emergenza casa: con i sindacati trovate soluzioni condivise

“Si è trovata un’intesa importante per affrontare l’emergenza abitativa ed intraprendere un percorso virtuoso per le politiche degli alloggi.” A dichiararlo è stato il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, a margine della riunione che si è tenuta questa mattina in Municipio con i rappresentanti, sia locali che provenienti da Roma, del sindacato Usb – Asia e con una delegazione dei comitati per il diritto alla casa. “Come detto già in più occasioni – ha sottolineato il sindaco – si tratta di agire su due profili; uno emergenziale, cioè di dare un immediato ricovero alle famiglie che effettivamente non hanno un alloggio dove poter stare, l’altro di lungo respiro, elaborando una strategia per creare strutture che abbiano carattere di permanenza. Su questi due aspetti si è posta l’attenzione nel corso dell’incontro di questa mattina. Come Amministrazione abbiamo ribadito la possibilità di fornire alle famiglie che sono in strada una soluzione temporanea attraverso l’ospitalità in un primo momento all’interno di strutture della Diocesi, per poi verificare la disponibilità di soggetti privati a dare in affitto, a prezzi calmierati, case con l’intermediazione del Comune come parte garante. Da qui con i sindacati si è anche elaborata una linea da condurre nell’interlocuzione con l’Ente Regione per ottenere per la nostra città una parte dei 450 milioni di euro che la giunta Zingaretti ha deciso di destinare alle politiche abitative. Queste risorse potranno così essere impiegate per recuperare immobili del demanio, comunale e statale, per adibirli ad alloggi permanenti. Per quanto concerne il demanio dello Stato, tuttavia, occorre effettuare un censimento sui reali beni presenti in città. Importante sarà anche drenare fondi del Ministero delle Infrastrutture e fondi Europei, di cui all’agenda 2014 – 2017, al fine di aumentare le risorse da impiegare nel diritto alla casa. Oltre il lavoro che a livello istituzionale stanno facendo il sindacato e questa amministrazione con Regione e Ater, tale percorso avrà un momento di condivisione con la cittadinanza in un’assemblea pubblica che si terrà a Cassino nella prima settimana di settembre con l’assessore alle politiche abitative della Regione Lazio Fabio Refrigeri. Un incontro proficuo quello di questa mattina che si è concluso con il rinnovato impegno dell’amministrazione di proseguire la propria attività, attraverso gli assessorati competenti, per l’attuazione dell’housing sociale.”

Menu