12 febbraio 2016 redazione@ciociaria24.net

Petrarcone demolisce Fardelli: «Lasci il posto in Regione a chi s’impegna!»

“La maggioranza c’è sia in consiglio comunale che in città. Marino Fardelli non digerisce gli ultimi sondaggi che lo danno in coda alle prossime elezioni amministrative e tenta di screditare gli avversari con argomentazioni prive di contenuto, omettendo di dire che al consiglio comunale mancavano il consigliere Anna D’Onofrio per problemi personali ed il consigliere Donatelli impegnato all’estero per lavoro.

Di Marino Fardelli consigliere regionale, pagato profumatamente da noi cittadini, in questi tre anni, al di là dei proclami, non ricordiamo nulla. Nessun apporto in seno al Consiglio Regionale. D’altronde non è ben chiaro neppure da che parte stia: eletto alla carica di consigliere della Regione Lazio con la lista Bongiorno, di cui è ancora capogruppo di se stesso, ammicca al PD ed alla maggioranza regionale, ovviamente non rinunciando ai cospicui gettoni che gli vengono dati per il ruolo di capogruppo.

Del resto eravamo abituati al suo modus operandi già quando era presidente del Consiglio del Comune di Cassino quando le spese della presidenza sono lievitate in modo consistente. Il consigliere Fardelli invece di denigrare la nostra amministrazione farebbe bene a presentare proposte serie su temi importanti come l’acqua pubblica ad esempio. Come dirigente di Acea ci dica cosa intende fare. Insomma sull’acqua pubblica Fardelli ci dica da che parte sta. A tal proposito cogliamo l’occasione per invitarlo in Consiglio Comunale mercoledì quando discuteremo proprio della questione Acea così avrà modo sia di constatare la presenza della maggioranza, sia di far capire da che parte sta sull’acqua pubblica.

Noi siamo persone concrete che vivono il mondo reale – non quello virtuale – e che ogni giorno si occupano dei problemi della città cercando di risolverli e riuscendoci molto spesso. Alla luce di quanto detto e dalle intenzioni del consigliere Fardelli di candidarsi a sindaco della città di Cassino, lo invitiamo ad un gesto di onestà intellettuale e politica: lasci gli scranni del consiglio regionale, dando spazio ad altri che potrebbero veramente lavorare per il bene della nostra Regione, che ha bisogno di gente che si dedichi al proprio ruolo a tempo pieno.” È quanto emerge in una nota a firma del sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone.

Menu