PETRARCONE – AREE NATURALISTICHE E RACCOLTA DIFFERENZIATA QUESTI GLI OBIETTIVI SU CUI PUNTARE

“Sono molto soddisfatto di questa prima seduta soprattutto perché ritengo che per costruire una città più moderna e a basso impatto, sia importante il coinvolgimento ed il contributo delle associazioni ecologiste e la promozione e la valorizzazione delle naturalistiche da preservare all’interno di Cassino.” Con queste parole il sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone ha parlato della prima riunione della Consulta dell’Ambiente che ha avuto luogo nella giornata di ieri e che, oltre all’adesione di altre tre associazioni (CNGEI, Italia nostra e Centro dei diritti), ha visto trattare come punti all’ordine del giorno il monumento naturale di Montecassino e la raccolta differenziata. “Il primo tema – ha continuato il sindaco – proposto dall’avvocato Giuseppe Martini, membro del Gruppo Attivo Cassino, è stato affrontato  e discusso da tutte le associazioni in maniera molto costruttiva, proprio perché è molto forte la volontà sia di noi amministratori che delle associazioni di cercare di contribuire alla promozione e alla valorizzazione di questa importante area regionale protetta, ricadente all’interno del Comune di Cassino. Proprio per questo è stato formato il primo gruppo di lavoro, all’interno della consulta dell’Ambiente, dal tema ‘Tutela delle aree protette e naturalistiche’, il cui compito è quello di realizzare gli obiettivi fissati dalla Consulta, fino a giungere a proposte di forme di valorizzazione di altri ambiti di tutela comunale da poter preservare e valorizzare all’interno della nuova variante urbanistica in corso di elaborazione.” Il secondo punto, invece, ha visto protagonista l’assessore all’ambiente del Comune di Cassino che ha presentato il lavoro svolto dall’Amministrazione per la progettazione del sistema porta a porta. “La fase di studio del sistema porta a porta – ha dichiarato Consales – effettuata nei primi mesi di consiliatura ed alla quale ha fatto seguito una fase di confronto con la ditta De Vizia, nell’ultimo mese finalmente è entrata nella fase conclusiva che ci consentirà di passare al nuovo sistema di raccolta dei rifiuti. Questo processo naturalmente permetterà a tutti i cittadini di essere più consapevoli e soprattutto i  protagonisti dal momento che la raccolta verrà fatta a monte e i benefici a lungo andare si faranno sentire su tutto il territorio. Inoltre è in via di definizione anche l’individuazionedi un’area da adibire ad isola ecologica, fondamentale per la raccolta porta a porta.” Un obiettivo quello della differenziata cui l’Amministrazione Petrarcone si è concentrata immediatamente. “ Tra le novità più importanti – ha continuato Consales – l’introduzione di una campagna di compostaggio domestico molto spinta in tutti i quartieri della città, la cui promozione vedrà il coinvolgimento di tutte le associazioni ambientaliste. Sono convinto che le associazioni saranno un fattore importante per la diffusione della cultura ecologista alla base del sistema di raccolta porta a porta e che quindi saranno fondamentali per elaborare e proporre campagne di comunicazione ambientale in tutti i quartieri della città. In conclusione voglio solo ricordare che domenica 27  maggio torna ‘Il tuo quartiere non è una discarica’ e lì appuntamento è su viale Europa nei pressi di Piazza A. Rea.”

 

 

Menu