sabato 18 marzo 2017 redazione@cassino24.it

Partenopei denunciati dalla Polizia di Stato per ricettazione ed inosservanza dell’obbligo di pagamento dell’accisa sui carburanti

Una pattuglia della Polizia Stradale della Sottosezione A/1 di Cassino, nel corso di servizi di vigilanza e di controllo in ambito autostradale, al chilometro 685 dell’A1, direzione SUD, nel territorio del comune di Mignano Montelungo ferma e controlla un autocarro: denunciati il conducente e i due passeggeri.

Una pattuglia della Polizia Stradale della Sottosezione A/1 di Cassino, nel corso di servizi di vigilanza e di controllo in ambito autostradale, al chilometro 685 dell’A1, direzione SUD, nel territorio del comune di Mignano Montelungo, in provincia di Caserta, procede al controllo di un autocarro FIAT Ducato di colore bianco, con a bordo tre persone che vengono identificate.

Tutti e tre, con diversi pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio, tra cui furto e ricettazione di gasolio, sono residenti nella provincia partenopea: il conducente ha 22 anni, mentre i due passeggeri hanno, rispettivamente, 51 e 48 anni. Dal controllo del vano di carico, si riscontra la presenza di due cisterne in PVC, con telaio in metallo, contenenti circa 1200 litri di un liquido petrolifero, presumibilmente gasolio, nonché una pompa elettrica di aspirazione, una batteria con vari arnesi e utensili.

Gli agenti, non avendo ricevuto alcuna informazione circa la provenienza dell’idrocarburo, denunciano i tre campani alla competente A.G. per i reati di ricettazione ed inosservanza dell’obbligo di pagamento dell’accisa sui carburanti, con relativo sequestro dell’idrocarburo e dell’autocarro.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA