Parco dei monti Aurunci: Il laboratorio ambientale riapre i battenti nelle scuole medie ed elementari di Cassino, Esperia, Pico, Formia, Itri e Fondi

Dopo la breve pausa pasquale domani mattina (mercoledì 11 aprile) il laboratorio ambientale riapre i battenti nelle scuole medie ed elementari del territorio. In particolare nei comuni di Pico, Itri, Formia, Esperia Fondi e Cassino.

Gli studenti delle classi II A e B della scuola Media di via A. Carnevale (Pico) saranno accompagnati dagli operatori e dai guardaparco nel Museo del Carsismo che l’Ente Parco ha allestito presso l’incantevole Palazzo Spinelli in Esperia e successivamente a Monticelli per approfondire l’argomento lungo le sponde delle Sorgenti. L’attività sarà utile per arricchire la conoscenza della geografia locale anche attraverso una interessante documentazione fotografica, in quanto il modulo che l’Istituto ha scelto quest’anno è “Gli Aurunci e l’arte della fotografia”.

Le classi prime della sezione B e C sempre della scuola media G. Bosco di Itri entreranno negli ambienti evolutivi degli Aurunci attraverso una lezione in classe.

Giovedì 11 aprile, invece, il Laboratorio itinerante si sposterà a Formia con le classi terze (A e B) della scuola elementare I. Calvino che si dedicheranno alla “Scoperta dell’Antica Formiae”. A Esperia i ragazzi della scuola media delle classi IA e IB approfondiranno l’argomento dell’acqua direttamente sul campo con una escursione in località Bastia e nella pineta di Selvacava. Alla riscoperta degli Aurunci attraverso l’arte della fotografia anche perla III A e V B del plesso G. Gonzaga di Formia.

Sempre giovedì parte anche il primo incontro di educazione ambientale previsto nella scuola media Diamare-Conte di Cassino, altro comune che rientra nel Monumento naturale di Montecassino. Le classi terze della sezione A e B arricchiranno la conoscenza degli ambienti evolutivi del territorio Aurunco (è prevista una lezione anche per venerdì).  Lezioni ed uscite sul territorio previste anche per venerdì (13 aprile) a Fndi con le prime (A e C) della scuola media, plesso Amante, per dove gli operatori specializzati del settore proporranno l’argomento relativo agli Aurunci e gli animali; a Pico le quinte elementari del plesso A. Carnevale si cimenteranno nell’arte della fotografia. Il calendario di educazione ambientale del Parco dei Monti Aurunci per la settimana in corso si conclude sabato, sempre nelle scuola media di Pico, (II A e B) con lo studio della fotografia naturalistica. I moduli che hanno scelto quest’anno i vari istituti scolastici fanno parte di un programma vasto denominato Aurunci tra cielo e terra che l’Ente ha programmato di concerto con  i referenti scolastici per permettere ai ragazzi di approfondire il sistema delle aree protette, ed in particolare il territorio Aurunco lungo il percorso della scuola dell’obbligo. Il tutto in continuità con le  altre attività formative che il Parco ha svolto negli anni precedenti.

 

 

 

 

 

 

 

Ufficio stampa

Dott.ssa Assunta Palazzo

Menu