domenica 15 novembre 2015 redazione@cassino24.it

Palpeggiamenti e baci: era diventato l’incubo della cognata 45enne. 60enne cassinate nei guai

In data odierna, nel cassinate, il GIP del Tribunale di Cassino, concordando con le risultanze investigative di quest’Arma, ha emesso un’ordinanza nei confronti di un 60enne del luogo, con il quale è stata imposta la misura cautelare del divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla cognata, 45enne, nei cui confronti lo stesso si era reso responsabile dei reati di: violenza sessuale (consistente in palpeggiamenti e baci) – violenza privata – minaccia e atti persecutori c.d. “Stalking”.

Lo stesso l’ha minacciata e la ricattata al fine di avere dei rapporti sessuali ed al rifiuto della vittima, ha messo in atto ripetute insistenze e un atteggiamento vessatorio, quali appostamenti e pedinamenti nei confronti della stessa. Nonostante la donna lo avesse denunciato, questi, non rassegnatosi, ha continuato a perseguitarla non esitando di minacciala e di aggredirla verbalmente, tanto da causarle un perdurante stato d’ansia e timore per la propria incolumità.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA