20 settembre 2014 redazione@ciociaria24.net

Oggi i “Ludi Cassinati”, la città torna al tempo dei Romani

“Cassino torna al tempo dei romani con i ‘Ludi Cassinati’ e l’esposizione, per la prima volta, delle macchine da guerra dell’epoca a grandezza naturale ed una dimostrazione dell’utilizzo da parte dei legionari.” A presentare l’iniziativa che si terrà il 20 settembre all’interno dell’area archeologica di Cassino è stato l’assessore alla cultura Danilo Grossi. L’evento, organizzato dal gruppo storico LEGIO XIV G. M. V. in collaborazione con la Gens Julia di Venafro, rientra nelle due ‘Giornate europee del patrimonio 2014’. “Ludi Cassinati – ha continuato Grossi – è un’iniziativa che si pone l’obiettivo di proporre un vero e proprio viaggio nella storia del passato, «hora maiorum illustrium», focalizzando e mettendo in evidenza momenti particolarmente significativi della storia romana dall’Impero di Augusto a Marco Aurelio.

Sullo sfondo della grande storia saranno rappresentati quadri, scene che hanno per protagonisti gli esponenti della illustre famiglia degli Ummidi, da Gaio Ummidio Durmio Quadrato a sua figlia Ummidia Quadratilla, al figlio Gaio Ummidio Quadrato Sallustio, alla nipote Ummidia Quadratilla Asconia Secunda. Le scene vogliono rappresentare questi illustri personaggi della antica Casinum in episodi del loro vissuto quotidiano, con il commento recitato o cantato desunto dai classici, da Virgilio a Orazio, a Properzio, a Tibullo, a Rutilio Namanziano. I brani logicamente saranno adattati al contesto di riferimento. Il tutto nella meravigliosa cornice dell’area archeologica di Cassino, luogo perfetto per rievocare questi illustri personaggi che dal 40/ 50 a.C. al I sec. d.C hanno segnato la storia del nostro territorio.

Un’iniziativa dedicata anche ai bambini in età compresa tra gli 8 e i 12 anni che avranno la possibilità di iscriversi ai laboratori di archeologia curati dall’archeologa Ilenia Carnevale e di conoscere, grazie al laboratorio Ludus in fabula, il mondo dei bambini romani, attraverso i vestiti, la scuola, lo sport, i giochi e i giocattoli più diffusi. Ci saranno banchetti didattici come la collezione di strumenti chirurgici ricostruiti è unica al mondo e la più completa esistente, l’ha segnalata a The National Geographic Channel anche il direttore della collezione romana del British Museum dr. Ralph Jackson, massimo esperto mondiale di medicina romana. L’appuntamento è, quindi, per sabato 20 settembre con un’edizione unica nel suo genere, che vede anche il coinvolgimento del museo Archeologico di Cassino ed il contributo del direttore Silvano Tanzilli, che nasconde tante altre sorprese per quanti parteciperanno a questa bellissima iniziativa.”

Menu