Occhio Vigile, l’indagine arriva anche a Cassino

La Procura di Cassino ha aperto un fascicolo contro ignoti per il mancato funzionamento delle sei telecamere di sicurezza montate sette anni fa a Cassino. L’indagine Occhio Vigile dunque dopo Frosinone interessa anche la Città Martire. Le suddette telecamere, piazzate in luoghi strategici della città come piazza XV Febbraio, piazza Diaz, largo Dante, piazza Garibaldi e via Gaetano Di Biasio,  sono costate alla Regione Lazio 8mila euro.

Menu