mercoledì 26 aprile 2017 redazione@cassino24.it

Occhio alle truffe! L’ultimo “pacco”, da 1.350 euro, rifilato a un cassinate. Ecco la ricostruzione dei fatti

Occhio alle truffe! È l’invito che la Polizia di Stato rivolge quotidianamente ai cittadini onesti per non cadere nella trappola di malintenzionati e di denunciare ogni episodio sospetto, come ha fatto un 53enne dell’hinterland cassinate.

L’uomo, infatti, dopo aver visionato un’inserzione online, per l’acquisto di un’auto, aveva contattato il venditore, versando un acconto di 1.360 euro. Effettuato il bonifico, dopo un primo scambio di documenti, la compravendita però si blocca, con immotivate giustificazioni da parte dell’inserzionista.

Nel frattempo l’acquirente cassinate, navigando su internet, scopre che lo stesso veicolo è ancora in vendita e contatta l’autore dell’annuncio, ad un numero di cellulare diverso da quello fornito precedentemente.
Il 53enne scopre che è stato truffato e si reca presso gli Uffici del Commissariato della Città Martire per formalizzare la denuncia.

Gli inquirenti accertano che l’IBAN, fornito per il bonifico, è riconducibile ad una carta prepagata intestata ad un 20enne del foggiano, che è anche intestatario dell’utenza di telefonia mobile contattata dal cassinate.
Il ragazzo astutamente aveva acquisito la documentazione del mezzo dal legittimo proprietario, fingendosi interessato all’acquisto. Il giovane truffatore viene pertanto deferito alla competente Autorità Giudiziaria.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA