Michelina Bevilacqua, esponente provinciale del Pdl: “Il mercato settimanale di Cassino va riportato in centro. Stop al decentramento di strutture e servizi”

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firma di Michelina Bevilacqua.

“Se si vuole ridare slancio al commercio in generale e a quello nel centro urbano in particolare è a mio avviso necessario riportare nel cuore della città il mercato settimanale, così come pochi giorni fa ha suggerito e sollecitato anche Annalisa D’Aguanno”. Ad affermarlo è l’esponente provinciale del Pdl Michelina Bevilacqua, che ha parlato anche nelle vesti di operatrice commerciale. E che ha proseguito:

“Le condizioni per farlo ci sono e da tale operazione trarrebbero vantaggio sia i commercianti a posto fisso sia quelli ambulanti. Nello stesso tempo si creerebbero le premesse per un rilancio del commercio in generale e in particolare, tramite esso, della zona più centrale della città. L’amministrazione comunale dovrebbe quindi attivarsi al più presto per concretizzare l’operazione e ridare slancio al settore”.

Una posizione chiara e netta, quella dell’ex candidata Pdl per il Senato, che ha poi evidenziato come la sua posizione sia in totale sintonia con quella di numerosi esercenti che spingono per la stessa soluzione.

“Riportare i banchi del mercato su viale Dante, corso della Repubblica e piazza Diamare significherebbe restituire vita a quella zona, oggi duramente penalizzata dall’assenza di adeguate politiche di sviluppo e rilancio. Certo – ha argomentato ancora l’esponente del Pdl – sono cosciente del fatto che tale iniziativa non risolverebbe tutti i problemi del commercio di Cassino e di quelli del centro in specie, ma, come affermato anche dalla D’Aguanno, andrebbe vista come il punto di partenza di una più organica politica di rilancio fatta di investimenti, incentivi anche fiscali, miglioramento dell’arredo urbano, organizzazione stabile e continua di eventi, sostegno alle attività commerciali esistenti e alle nuove, facilitazioni per i giovani e tanto altro ancora.

Inoltre, e anche qui mi trovo in pieno accordo con la collega del Pdl Annalisa D’Aguanno, bisognerebbe invertire la tendenza che finora ha visto portare fuori dal centro strutture e servizi che hanno allontanato centinaia di utenze e che al contrario, come per il mercato e qui aggiungerei solo per fare un esempio la polizia stradale, andrebbero ricollocate nella zona nevralgica della città.

In tale ottica si potrebbe prendere esempio dalla battaglia condotta in particolare dal centrodestra e dal Pdl per il mantenimento del Tribunale e, ancora di più, per il suo potenziamento con la sezione di Gaeta che entro fine anno verrà accorpata a Cassino arricchendo il centro di centinaia di persone che ogni giorno vi si recheranno per lavoro e per usufruire dei servizi della sezione stessa. Tornando al mercato, ovviamente andrebbero risolti i problemi legati alla sicurezza, comunque esistenti anche nell’attuale sede, ma per fare cio’ basta sedersi a tavolino con esperti del settore e le soluzioni, che esistono, possono essere trovate”.

Menu