Manutenzione: tanti e di varia natura gli interventi in città

 “Il mese di luglio e questa prima metà del mese di agosto sono stati caratterizzati da una serie di interventi manutentivi sull’intero territorio comunale.” A dichiararlo è stato il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, che ha illustrato l’operato svolto dal servizio manutenzione del Comune. “In questo periodo – ha continuato il sindaco – numerosi e di varia natura sono stati gli interventi effettuati all’interno della città. Si va dalla manutenzione ordinaria, con il taglio dell’erba su tutta la pista ciclabile (su cui sono state installate anche 3 nuove fontane pubbliche in mattoncini di cotto) per un totale di 30 km lineari, ad interventi più specifici di muratura e logistica. In particolare c’è da sottolineare che siamo riusciti ad intervenire con l’asfalto a caldo su 21 strade cittadine per tamponare le criticità presenti. Certo non è una soluzione definitiva, ma in programma c’è già la manutenzione delle strade così come fatto lo scorso anno su via Arigni, Via Lombardia e parte di via Enrico De Nicola.” È stato poi l’assessore alla manutenzione, Antimo Pietroluongo, ad entrare maggiormente nel dettaglio degli interventi effettuati. “Oltre all’asfalto a caldo – ha sottolineato Pietroluongo – per tamponare le criticità delle strade cittadine, si è provveduto al rifacimento della segnaletica orizzontale nel centro di Cassino ed in via Di Biasio ed alla realizzazione di segnaletica verticale ed orizzontale per i disabili nel parcheggio antistante il Teatro Romano. Inoltre sono stati ripristinati e resi funzionanti oltre 90 lampioni dislocati in varie zone della città e parametrati in modo da consentire un consistente risparmio energetico. Tutto questo senza dimenticare la mole di lavoro che gli uffici della manutenzione hanno dovuto svolgere per la riparazione di 8 grosse (considerando anche quelle di minore entità le riparazioni in tutto sono state 85) perdite causate, purtroppo, da una rete idrica su cui in passato, mi riferisco a decenni, non è stata fatta la manutenzione necessaria. Riparazioni che permettono un risparmio idrico pari a circa il 15% ed un conseguente risparmio energetico considerevole stimabile intorno ai 25 mila euro al mese. Questo grazie anche al montaggio di due saracinesche che unitamente alle altre che si stanno realizzando ottimizzeranno il servizio idrico ancora di più. Sono stati sistemati diversi tombini nel centro città e nelle periferie sono stati fatti numerosi interventi di manutenzione anche sulle griglie di scolo. Infine è stata risistemata l’intera recinzione della scuola media Di Biasio e si è provveduto al trasloco di 5 scuole tra cui la Diamare che è stata completamente liberata perché destinata ad ospitare i nuovi locali giudiziari del Tribunale di Cassino.”

Menu