26 gennaio 2015 redazione@ciociaria24.net

Le braccia rubate all’agricoltura in Ciociaria diventano braccia che rubano all’agricoltura

A seguito della recrudescenza dei reati di furti in abitazioni isolate nella giurisdizione, il Comando Compagnia Carabinieri, nel fine settimana, ha intensificato i servizi di prevenzione volti a reprimere tale fenomenologia.  Nel corso di tali servizi, durante la scorsa notte, a Cassino, i militari dell’Aliquota Radiomobile hanno arrestato due giovani del posto, già censiti, nella flagranza di furto e danneggiamento aggravato in concorso.

I militari hanno sorpreso i due giovani all’interno di un magazzino di un Istituto Agrario della città Martire mentre rubavani un trattorino, una motofalciatrice, una motosega ed attrezzi da lavoro usati dai docenti e dagli alunni. Gli stessi, poco prima, avevano praticato un foro nella rete metallica di recinzione e forzato la porta d’accesso del deposito.

I due, alla vista dei Carabinieri, nel tentativo di sfuggire alla cattura, hanno tentavato di dileguarsi per i campi circostanti, abbandonando l’intera refurtiva. La loro breve fuga è stata interrotta dai militari operanti che prontamente li hanno bloccati. Gli arrestati sono stati accompagnati presso le loro abitazioni, in regime degli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo.

Menu