La Virtus Cassino sbatte la porta. Petrarcone rilancia: «Non voglio neanche i 400 euro»

“Rimango sorpreso dalla dichiarazioni apparse sulla stampa in merito alla volontà della società di pallacanestro Virtus di giocare nel campo di Atina. Come Sindaco della città di Cassino sono orgoglioso di avere una squadra di basket, la Virtus TSB, cresciuta esponenzialmente fino a raggiungere in pochissimo tempo un traguardo ambizioso come la serie B. Tuttavia una convenzione, che prevedeva il rinnovo automatico alla scadenza della stessa, stipulata precedentemente al nostro insediamento ha affidato ad altra società, Basket Cassino, la gestione del palazzetto dello sport in Via Pietro De Feo.

Sulla base di questa convenzione, ancora in vigore, ho chiesto alla parti di trovare un accordo per condividere in armonia il Palazzetto, in virtù di una considerazione semplice: Longo e Pagano, referenti di Basket Cassino, rappresentano la storia di questo sport nella nostra città ed hanno tuttora un settore giovanile con grandi potenzialità; la società cui fa capo Donatella Formisano, la Virtus, rappresenta il presente ed ha tutte le carte in regola, di questo siamo certi, per essere anche il futuro del basket. C’è spazio per tutti e l’impegno dell’amministrazione che rappresento va in questa direzione.

Metto a disposizione del basket di Cassino, inteso come sport, tutto quanto è nelle mie possibilità. Abbiamo inviato, in data 23 gennaio 2014, la proposta alla Virtus per giocare all’interno del palazzetto, inclusi ovviamente gli allenamenti, con un esborso di 400 euro al mese. Nonostante ciò la Virtus ha deciso di chiudere ugualmente il campionato dove lo aveva iniziato. Ora sulla base di quella convenzione rilanciamo. Le spese, così come fatto con il calcio, saranno totalmente a carico del Comune, senza alcun esborso quindi per la Virtus che potrà giocare ed allenarsi all’interno del Palazzetto dello Sport di Cassino gratuitamente.

Credo che questa cosa debba essere apprezzata visto anche il momento storico in cui viviamo; una scelta che va incontro ai tanti tifosi della città e che dimostra ancora una volta l’attenzione dell’Amministrazione per lo sport. Speriamo, dunque, che questo ulteriore sforzo possa esser colto positivamente. Avrei dato questa risposta nella sede istituzionale in risposta all’interrogazione dei consiglieri comunali di maggioranza, ma ho ritenuto chiarire subito questi aspetti nella speranza che questa possa rappresentare una soluzione al problema. Tutto ciò premesso, ribadiamo che per ogni eventuale progetto di finanza per la realizzazione di un nuovo Palazzetto dello Sport rimaniamo a disposizione, certi che possa rappresentare un’opportunità per migliorare la proposta delle strutture sportive all’interno della città.” È quanto emerge in una nota a firma del sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone.

Menu