29 ottobre 2015 redazione@ciociaria24.net

La stradale di Cassino pizzica un altro furbetto sull’A1… tradito dalla Musa non sua

Questa mattina una pattuglia della Sottosezione Polstrada di Cassino, impegnata nei servizi di vigilanza e prevenzione disposti in ambito autostradale, alla progressiva chilometrica 655 sud dell’autostrada A/1, nel territorio del comune di Roccasecca, ha notato un’autovettura Lancia Musa con la portiera lato guidatore danneggiata.

Sospettando che la stessa potesse essere provento di furto, i poliziotti hanno intimato l’alt al conducente e lo hanno fatto accostare in condizioni di sicurezza ad una piazzola di sosta. Avvicinatisi all’autovettura gli uomini della polizia di Stato hanno constato che anche la serratura della stessa evidenziava segni di effrazione ed il conducente, solo a bordo, non era in grado di esibire i documenti di circolazione.

Gli operatori della Polizia Stradale hanno quindi controllato l’interno trovando il blocco di accensione forzato e nello stesso era stata inserita una chiave non corrispondente al tipo di veicolo. Nel vano motore, inoltre, i poliziotti hanno riscontrato la manomissione dell’impianto elettrico e rinvenuto una centralina supplementare per la messa in moto del veicolo. La pattuglia della Polizia Stradale è riuscita a contattare l’intestatario dell’auto, residente a Roma, il quale ha confermato il furto. L’uomo è stato arrestato per furto aggravato e l’autovettura restituita al legittimo proprietario.

Menu