27 settembre 2015 redazione@ciociaria24.net

La Stradale di Cassino arresta “l’olandese georgiano” già espulso due volte dall’Italia

Intorno alle 23.00 di ieri una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino, nel corso di un servizio di pattugliamento del tratto di competenza sull’autostrada A1, in direzione Sud, ha effettuato il controllo di un’autovettura Ford Focus e dei suoi occupanti. Nell’abitacolo vi erano tre uomini, due dei quali hanno dichiarato di essere di nazionalità lituana ed uno olandese.

A non convincere gli operatori della Polizia di Stato sono però i documenti forniti a riprova della propria identità ed i chiari segni di nervosismo mostrati. I tre sono stati accompagnati presso gli Uffici del Commissariato di Cassino dove sono stati sottoposti a fotosegnalamento.

Ad avvalorare i sospetti dei poliziotti i riscontri presso la banca dati interforze ed il sistema AFIS di identificazione delle impronte digitali. Le risultanze, infatti, hanno fatto emergere la reale identità di colui che si era spacciato per cittadino olandese esibendo un documento d’identità abilmente contraffatto.

Si trattava invece di un trentottenne di origini georgiane con numerosi precedenti penali contro il patrimonio, espulso dal territorio nazionale sia nel 2014 che e a luglio di quest’anno. L’uomo è stato arrestato per “possesso di documento valido per l’espatrio falso” e sarà processato per Direttissima il prossimo 29 settembre.

Menu